Valentino Rossi: "Phillip Island pista fantastica. La pioggia non ci aiuterà."

Valentino Rossi - GP Sepang 2012

Terzo Gran Premio consecutivo in tre settimane. Domenica prossima a Phillip Island si corre il GP d'Australia, penultimo round del Mondiale MotoGP su uno dei circuiti più belli del Mototomondiale che offre una varietà di curve, alcune delle quali velocissime ed emozionanti. Phillip Island è un appuntamento in cui il Team Ducati in passato ha ottenuto ottimi risultati, tra cui quattro vittorie.

Altrettanto si può dire per i suoi piloti, con Valentino Rossi cinque volte vincitore e altre sei volte sul podio e Nicky Hayden autore di tre podi, due pole position e detentore del record ufficiale, siglato nel 2008. Domenica però le previsioni non promettono nulla di buono, ed allora, quella che una volta era considerata amica (la pioggia), potrebbe essere una nuova nemica.

“Phillip Island è sempre una pista fantastica, speciale, qualcosa di diverso. - ha detto Valentino Rossi - Molto veloce e vicina all’oceano che ti si apre davanti dopo il rettilineo di partenza e dopo una serie di curve diverse una dall’altra, con cambi di pendenze e di velocità. Una pista che un pilota può solo amare. E’ molto divertente correre lì con una MotoGP però, per noi, l’anno scorso è stato un fine settimana difficile quindi dovremo impegnarci molto per fare meglio. Inoltre, secondo le previsioni, sembra che il tempo sarà inclemente, quindi ci aspettiamo condizioni impegnative. Dovremo davvero fare il massimo”.

Foto © Getty Images

Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012
Valentino Rossi - GP Sepang 2012

“Phillip Island è sempre un bel Gran Premio, uno dei migliori. - ha dichiarato il pilota americano Nicky Hayden - La pista è veloce e filante e in passato vi ho ottenuto dei buoni risultati. Mi piacciono davvero tante cose: l’atmosfera, le curve veloci e il fatto che si giri in senso antiorario. Abbiamo sicuramente del lavoro da fare. Mi è piaciuto il telaio sin dal primo momento che l’abbiamo usato ma bisogna trovare una direzione per migliorarlo ulteriormente. Vogliamo anche capire come ritrovare il vantaggio che avevamo con la pioggia perché, a giudicare dalle previsioni, ci sono buone possibilità che dovremo affrontarla anche a Philipp Island”.

Concludiamo infine con il commento di Vittoriano Guareschi: “Phillip Island è una pista dove in passato siamo andati bene. Veniamo da un fine settimana in Malesia, dove la gara è stata condizionata da condizioni meteo davvero estreme e dove, anche se avremmo potuto fare meglio, abbiamo comunque ottenuto un risultato discreto. Le previsioni dicono che potrebbe piovere anche in Australia. Se sarà il caso inizieremo a lavorare dal set-up che abbiamo usato in Malesia anche se sappiamo che dobbiamo migliorarlo perché anche gli altri adesso sono più competitive in quelle condizioni. Abbiamo delle idee che possono migliorare la nostra messa a punto sul bagnato e le proveremo se la situazione sarà simile a quella malese”.

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: