MotoGP, soddisfazione in Suzuki per il test di Valencia

Maverick Vinales es Aleix Espargarò di nuovo in pista in Spagna per provare le ultime novità di Hamamatsu per la GSX-RR MotoGP

A pochi giorni dal GP d'Italia del Mugello, il team ufficiale Suzuki Ecstar è tornato in azione a Valencia per una 'due-giorni' di test che si è conclusa nella giornata di ieri. Ingegneri e tecnici della squadra factory di Hamamatsu hanno sottoposto al giudizio dei piloti Maverick Vinales ed Aleix Espargarò diverse parti nuove per la GSX-RR con l'obiettivo di migliorarne trazione e grip.

I due piloti spagnoli hanno avuto a disposizione due diverse specifiche del telaio - per le quali sono sono state esaminate diverse geometrie e configurazioni del set-up - a cui si è aggiunto ovviamente il solito lavoro di affinamento con il pacchetto elettronico.

valencia-test-maverick-vinales8.jpg

La sua 'migrazione' in Yamaha al termine dell'attuale stagione è stata già ufficializzata, ma questo non ha sottratto Maverick Viñales ai suoi impegni da collaudatore:

"Questo test privato è stato positivo per noi: avevamo davvero bisogno di trovare maggiore efficienza in termini di trazione e abbiamo lavorato anche su molti altri aspetti. La fabbrica ci ha fatto avere molti pezzi da provare e anche nuove configurazioni: abbiamo provato alcune modifiche nella ciclistica e anche molti assetti differenti."

"E' stato un buon test nel quale abbiamo raccolto una grande quantità di dati che saranno utili in futuro per determinare i percorsi da seguire. La GSX-RR è una moto già molto buona per certi aspetti - come la percorrenza delle curve veloci e l'agilità - ma ha delle carenze in altre aree. Stiamo lavorando per trovare un buon equilibrio ed essere sempre più competitivi"

valencia-test-aleix-espargaro3.jpg

A differenza del compagno di box, Aleix Espargaró non conosce ancora il suo futuro, anche se ci sono discrete possibilità che il 26enne spagnolo sia confermato dal team. Suzuki ha già ufficializzato l'ingaggio di Andrea Iannone per il 2017, con l'iridato della Moto2 che sembrerebbe il principale pretendente al suo posto in squadra. Questo il suo commento sulla 'due-giorni' valenciana:

"Il fine settimana del Mugello è stato difficile per noi, ma i test sono sempre importanti perché siamo ancora nella fase di sviluppo della moto e abbiamo bisogno di crescere il più velocemente possibile. Qui abbiamo avuto molte cose da provare, a testimonianza del grande lavoro fatto dalla casa per dare a tutti noi il massimo appoggio. Abbiamo avuto due step diversi del telaio e uno di loro mi ha dato un feeling davvero molto positivo, quindi si può dire che abbiamo fatto un altro passo avanti."

"Naturalmente abbiamo bisogno di tempo per approfondire tutte le opzioni a nostra disposizione e a Barcellona [sede del prossimo GP] continueremo con questo lavoro, ma avere questo genere di supporto è sempre molto importante e noi stiamo migliorando costantemente."

valencia-test-aleix-espargaro5.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail