Giugliano sul podio a Sepang: "Gara bella e concreta"

Il pilota romano della Ducati ottimo 2° nella Gara-2 'bagnata' della Superbike in Malesia; Chaz Davies costretto ad accontentarsi del 4° posto.

2016-ducati-sepang-4.jpg

Finalmente una bella giornata per Davide Giugliano nella domenica di Sepang. Il portacolori del team Aruba.it Racing - Ducati ha infatti centrato il secondo posto nella Gara-2 'bagnata' del round della Malesia conquistando così il suo secondo podio stagionale (dopo il terzo posto in Gara-2 nel primo round dell'anno a Phillip Island).

Dopo la Gara-1 sull'asciutto di ieri in cui non aveva particolarmente brillato, Giugliano si è fatto trovare invece pronto a sfruttare l'occasione nella Gara-2 di oggi complice la pioggia abbondante che nel pomeriggio ha mischiato le carte per tutti i piloti. Dopo una buona partenza, il romano si è aggiudicato il derby-Ducati con Chaz Davies e il duello con Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) per andare a cercare poi la rimonta sul 'fuggitivo' Nicky Hayden (Honda WSBK), ma l'americano risultava alla fine imprendibile e passava per primo sotto la bandiera a scacchi.

2016-ducati-sepang-5.jpg

Analizzando la sua gara, Davide Giugliano ha spiegato di non aver forzato negli ultimi giri per paura di incorrere in un errore:

“Sono molto contento, abbiamo fatto una gara bella e concreta. Dopo i primi giri ho trovato un buon ritmo e sul finale volevo provare anche a passare Hayden e vincere, ma il rischio era quello di esagerare. Era molto importante per me tornare sul podio, soprattutto dopo alcune gare al di sotto delle nostre potenzialità. Abbiamo fatto passi avanti durante tutto il weekend, ed anche sull’asciutto sono convinto che saremmo stati più competitivi, quindi dobbiamo continuare su questa strada. Ringrazio tutto il team, che non ha mai smesso di credere in me anche nei momenti difficili”.

2016-ducati-sepang-6.jpg

Ovviamente Chaz Davies non può essere soddisfatto del suo 4° posto nella Gara-2 di Sepang. Il gallese ha accusato alcuni problemi all'anteriore che alla fine gli hanno impedito di contendere il terzo gradino del podio a Rea, oggi come ieri davanti a lui nell'ordine di arrivo. Il gallese arriva così a 215 punti contro i 257 del Campione del Mondo in carica. questo il commento del gallese:

“È stata una gara dolceamara, perché a 7 giri dalla fine pensavo di poter vincere, ma subito dopo mi sono trovato in difficoltà. Le condizioni del tracciato erano omogenee, cosa che ha facilitato la gestione delle gomme, ma abbiamo accusato qualche problema di trazione in uscita di curva. Ho dovuto forzare con l’anteriore per compensare, accusando un calo improvviso. Sono solo parzialmente soddisfatto del risultato, ovviamente avrei voluto fare di più, ma siamo stati a lungo in lotta per il bottino pieno. Nelle gare bagnate può succedere di tutto e alla fine il distacco in campionato è rimasto quasi invariato. Contiamo di rifarci a Donington”.

sepang_worldsbk_2016_race-2_kawasaki-5.jpg


A nome del team ha parlato Ernesto Marinelli, Direttore del Progetto Superbike di Ducati, che si è congratulato con Giugliano e invitato Davies ha rilanciare la sfida già nel prossimo round di Donington, in programma tra due settimane:

“Sono molto contento per il secondo posto di Davide, era molto importante per lui e per la squadra concludere un weekend positivo dopo alcune gare difficili. Era cruciale proseguire nella direzione giusta e direi che ci siamo riusciti. Complessivamente possiamo ritenerci soddisfatti, sicuramente è stato un weekend pieno di incognite e anche per quanto riguarda Chaz, se da un lato è vero che abbiamo perso alcuni punti su Rea, dall’altro possiamo dire di aver contenuto i danni concludendo entrambe le manche in buona posizione e portando a casa punti importanti per il campionato”.

sepang_worldsbk_2016_race-2_kawasaki-13.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail