SBK Sepang: Kawasaki in affanno nelle FP2

Rea e Sykes chiudono la prima giornata di prove libere a Sepang lontano dai primi, con Sykes 11° e condannato alla Superpole-1

sbk-sepang-fp1-fp2-2016-23.jpg

Le particolari condizioni del tracciato di Sepang, sede del 6° round del Mondiale SBK 2016 (clicca qui per orari e copertura TV), hanno condizionato in modo più significativo del previsto la prima giornata di prove libere della WSBK. Lo spettacolare tracciato malese, riasfaltato di recente, ha offerto infatti delle condizioni di aderenza molto al di sotto del previsto, problema che ha condizionato tutti i piloti e dal quale è emerso l'outsider Lorenzo Savadori (Aprilia IodaRacing) con il miglior crono del Day-1.

La prova forse più evidente di questo problema è stato il piazzamento finale delle due ZX-10R ufficiali del Kawasaki Racing Team, con il leader del Mondiale Jonathan Rea 10° e Tom Sykes addirittura 11° nella graduatoria tempi di giornata, con un solo millesimo a separarli che però condanna Sykes a prendere parte alla Superpole-1 nelle qualifiche di domani.

I due piloti Kawasaki avevano iniziato il Day-1 occupando i primi due posti nelle FP1, ma alla fine hanno accusato poco meno di 8 decimi di ritardo dalla RSV4 del romagnolo. Il team ha comunque precisato che entrambi, nel pomeriggio, hanno lavorato quasi esclusivamente in funzione delle gare.

sbk-sepang-fp1-fp2-2016-13.jpg

 
Commentando quanto fatto nel Day-1, Jonathan Rea (fresco di rinnovo biennale con il team ufficiale di Akashi) ha dichiarato:

"Vado ben nel primo tratto, non altrettanto nel T2 e nel T3. Ci siamo concentrati sul come sfruttare la gomma dura, perché penso che per tutti sarebbe un azzardo utilizzare la gomma più morbida su questo asfalto nuovo. Comunque sembra che tutti i piloti che ci hanno preceduto oggi hanno fatto il tempo con le gomme più morbide. Quindi non sono affatto nel panico, ho semplicemente lavorato per la gara e tutto sembra andar bene."

"Abbiamo imparato molto oggi perché abbiamo lavorato tanto sulla moto e abbiamo cambiato alcune cose di elettronica. Siamo in una buona situazione, dobbiamo solo fare un buon tempo sul giro con le gomme soft."

sbk-sepang-fp1-fp2-2016-28.jpg

 
L'11° posto di oggi condanna 'Mr.Superpole' Tom Sykes a guadagnarsi l'accesso alla Superpole-2 tramite la sempre insidiosa SP1, ancora più temibile a Sepang proprio per le condizioni del tracciato. Così l'inglese a fine giornata:

"Oggi ci siamo concentrati molto di più sulla distanza e sono molto felice del nostro passo, specialmente se consideriamo che possiamo ancora migliorare. Ma credo di avere già un buon ritmo per le gare. Abbiamo probabilmente sacrificato qualche posizione nella graduatoria tempi per questo, ma non è la fine del mondo: non ci resta che fare tre giri supplementari nella Superpole-1 di domani."

"Credo che siamo messi meglio per le gare grazie a un piccolo cambiamento che abbiamo fatto alla fine, quindi era meglio capire questo aspetto che montare un nuovo pneumatico per andare a fare un buon tempo sul giro. Se non l'avessimo fatto, probabilmente avremmo un paio di punti interrogativi in più per la gara di domani. E' molto difficile valutare le prestazioni per la gara in una sessione di appena 15 minuti al sabato...".

sbk-sepang-fp1-fp2-2016-25.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail