GP Commission, Moto3: niente appendici aerodinamiche

La GP Commission, chiamata a valutare la possibilità di utilizzare le appendici aerodinamiche fino a fine anno, sulle Moto3, ha dato parere negativo. Le cosiddette alette sono vietate da subito

moto3-winglet.jpg

La comparsa delle appendici aerodinamiche o winglet sulle MotoGP, con ormai tutti e cinque i costruttori impegnati che hanno adottato questa soluzione sui loro prototipi, aveva solleticato la fantasia dei progettisti di Moto2 e Moto3.

Una prima doccia fredda era però arrivata da una precedente riunione della GP Commission che, a Marzo di quest'anno, aveva deciso che, a partire dal 2017, le cosiddette "alette" sarebbero state vietate sulla classe di ingresso del Motomondiale.

Nell'ultimo incontro, con presenti Carmelo Ezpeleta in rappresentanza della Dorna, Ignacio Verneda (FIM), Herve Poncharal (IRTA e Takanao Tsobouchi (MSMA), a seguito di una proposta unanime da parte dei costruttori, il divieto avrà validità immediata.

La Moto3 si deve così uniformare alla Moto2, lasciando unicamente alla top-class la possibilità di utilizzare le appendici, che peraltro più di uno, sia tra i piloti che tra gli addetti ai lavori, ha già giudicato pericolose.

Vista la delicatezza del momento, con la classe regina già funestata da numerose cadute ad ogni gara, non è escluso che la GP Commission possa, in una prossima riunione, tornare sull'argomento anche per quanto riguarda la MotoGP, che però al momento resta l'unica categoria a poterle utilizzare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail