Iannone: "Situazione migliorata rispetto a Jerez"

Buona prima giornata di prove libere a Le Mans per il Ducati Team, con Andrea Iannone 2° e Andrea Dovizioso 5° e veloci per tutto il venerdì.

ducati-le-mans-3.jpg

Il fine settimana del GP di Francia della MotoGP è iniziato con il piede giusto per il Ducati Team, con Andrea Iannone secondo nel Day-1 di Le Mans miglior tempo dietro all'imprendibile Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) e Andrea Dovizioso buon quinto dietro al leader del Mondiale Marc Marquez (Repsol Honda Team) e alla sorpresa di giornata Pol Espargarò (Monster Yamaha Tech 3). Per le moto di Borgo Panigale (in pista con una nuova e più vistosa configurazione delle 'winglets') il weekend del GP di Francia è iniziato quindi con ottimi auspici.


Andrea Iannone ha fatto segnare il suo miglior tempo di 1:33.169 nelle battute finali delle FP2 per portarsi a poco meno di 3 decimi e mezzo dal Campione del Mondo, un risultato che il pilota di Vasto ha naturalmente accolto con soddisfazione in vista delle qualifiche di domani (clicca qui per orari e copertura televisiva del weekend).

Italy's rider Andrea Iannone competes on his Ducatti N��29 during a motoGP free practice session, ahead of the French motorcycling Grand Prix, on May 6, 2016 in Le Mans. / AFP / JEAN-FRANCOIS MONIER        (Photo credit should read JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)

Queste le considerazioni di Andrea Iannone sulla sua prima giornata di lavoro in vista del Gran Premio di Francia:

“Oggi pomeriggio siamo riusciti a migliorarci rispetto a stamattina, anche perché abbiamo capito meglio il comportamento della mia Desmosedici GP e l’abbiamo adattata alle caratteristiche di questo circuito. Abbiamo ancora del lavoro da fare domani, sempre in questa direzione, ma per oggi sono abbastanza soddisfatto. Sul fronte gomme, oggi pomeriggio abbiamo provato anche la nuova soluzione posteriore che ha portato Michelin qui a Le Mans. La casa francese sta dimostrando di essere molto reattiva perché non era così scontato riuscire a farla funzionare meglio fin da subito rispetto a quella standard."

"La mia moto si muove ancora un po’ in uscita di curva e soffriamo sempre per lo spinning, ma la situazione è migliorata molto rispetto a Jerez e quindi adesso dobbiamo continuare a lavorare per provare a risolvere questi due problemi.”

Italian rider Andrea Dovizioso  competes on his Ducati N��4 during a motoGP free practice session, ahead of the French motorcycling Grand Prix, on May 6, 2016 in Le Mans, northwestern France. / AFP / JEAN-FRANCOIS MONIER        (Photo credit should read JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)

Andrea Dovizioso ha centrato la sua miglior prestazione personale di 1:33.574 nel suo ultimo giro delle FP2, tempo che lo ha visto accusare 7 decimi e mezzo di distacco dal miglior crono del 'futuro ducatista' Jorge Lorenzo. Il forlivese si è detto comunque soddisfatto del lavoro svolto oggi in Francia:

“Sono piuttosto soddisfatto di questa mia prima giornata, perché siamo partiti bene e siamo abbastanza veloci, anche se forse mi sarei aspettato qualcosa di più dal turno del pomeriggio. Abbiamo provato anche una nuova gomma posteriore, che ha modificato un pò il mio feeling con la moto, ma abbiamo bisogno di continuare a lavorarci per conoscerla fino in fondo. In ogni caso sono convinto che abbiamo ancora un margine di miglioramento per domani e il nostro passo, a parte quello di Lorenzo, è in linea con i piloti più veloci.”

Italy's rider Andrea Dovizioso competes on his Ducati N��4 during a motoGP free practice session, ahead of the French motorcycling Grand Prix, on May 6, 2016 in Le Mans. / AFP / JEAN-FRANCOIS MONIER        (Photo credit should read JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)

  • shares
  • +1
  • Mail