Le Mans, Valentino Rossi: "Vinales o Pedrosa in Yamaha? Per me è uguale"

Valentino Rossi protagonista della Press Conference della MotoGP a Le Mans con Lorenzo, Marquez, Aleix Epsrgarò, Baz, Zarco e Folger.

2016-le-mans-motogp-9.jpg

Si è conclusa da pochi minuti la Conferenza Stampa ufficiale della MotoGP a Le Mans, che questo fine settimana ospiterà l'attesissimo Gran Premio di Francia, round n°5 del Motomondiale (clicca qui per orari e copertura TV).

A presentarsi davanti ai microfoni della stampa francese e internazionale sono stati il leader del Mondiale MotoGP 2016 Marc Marquez (Honda Repsol), il Campione del Mondo Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha) insieme al compagno di colori e vincitore dell'ultimo round di Jerez Valentino Rossi, Aleix Espargarò (Suzuki Ecstar) e l'idolo locale Loris Baz (Ducati Avintia Racing).

Oltre ai protagonisti della Premier Class c'erano anche due piloti della classe Moto2, il francese Johann Zarco (Ajo Motorsport), campione in carica della categoria e ovviamente tra i più acclamati piloti transalpini, e il tedesco Jonas Folger (Dynavolt Intact), che meno di un'ora prima aveva ufficializzato il passaggio in MotoGP il prossimo anno con Yamaha Tech3.

2016-le-mans-motogp-francia-2.jpg

Come da prassi, il primo a prendere la parola è stato l'attuale capoclassifica del Mondiale MotoGP, Marc Marquez, unico pilota ad essere sempre arrivato sul podio nelle prime quattro gare della stagione:

"Sì, abbiamo iniziato con qualche difficoltà, ma poi le cose sono migliorate e io sono in gran forma. Anche nel test post-gara di Jerez abbiamo fatto dei passi avanti e questo è sempre molto importante. al momento, se voglio mantenere la testa della classifica, devo essere consistente, imparare ha a capire quando non ho il feeling giusto per poter attaccare."

"Le Mans non è una pista facile, ma mi piace. E' particolare perchè ci sono tanti stop-and-go, ma va bene per il mio stile di guida. L'anno scorso qui avevo avuto dei problemi con l'anteriore, simili a quelli che ho avuto nell'ultima gara di Jerez, ma staremo a vedere come andranno le cose questa volta e che tipo di risultato riusciremo ad ottenere."

2016-le-mans-motogp-8.jpg

E' stato poi il turno di Jorge Lorenzo, che a Le Mans ha vinto ben quttro volte in carriera nella classe regine:

"Le Mans è stata sempre una buona pista per me, sin dagli anni della 125. e' una pista su cui sono sempre stato veloce e su cui ho conquistato tante vittorie, anche se l'anno scorso ho vinto qui dopo due anni di risultati tutt'altro che buoni. Per il momento la stagione sta andando abbastanza bene, fatta eccezione per il round in Argentina, ma questa pista è buona sia per me che per la Yamaha e quindi proverò ad essere veloce sin da subito."

"Dopo i problemi che tanti piloti hanno avuto a Jerez, Michelin sta lavorando sodo e qui ha portato 3 tipi diversi di gomma posteriore, di cui una molto diversa dalle altre due. Vedremo se anche qui ci saranno problemi sul dritto, ma penso che Michelin abbia portato le gomme giuste per ffrontare questa situazione."

2016-le-mans-motogp-conferenza-stampa-1.jpg

Valentino Rossi è come al solito tra gli uomini più attesi del fine settimana. Il fuoriclasse pesarese, convincente vincitore a Jerez due settimane fa, non si è comunque nascosto le difficoltà del fine settimana:

"Qui bisogna essere veloci ma è sempre difficile: la pista non è facile, e poi bisogna sempre vedere che cosa combinerà il meteo. Ormai sappiamo che può cambiare molte volte durante il weekend, ma la speranza è sempre quella di fare una gara asciutta, come negli ultimi due anni. Nel 2014 e nel 2015 ho fatto due buone gare, finendo due volte secondo, ma ho dimostrato di poter essere competitivo qui e quindi l'obiettivo sarà quello di essere subito forti sin da domani mattina. tuttavia dovremo prima capire il tipo di performance che possiamo avere dalle gomme Michelin su questo asfalto."

"Ci sono tante frenate davvero dure, che richiedono un buon bilanciamento della moto in modo da poter entrare in profondità nella curva, ma allo stesso tempo ci sono curve difficili che richiederebbero un altro tipo di equilibrio. Ma alla fine, per essere veloci qui, la chiave è riuscire a essere forti in staccata."

2016-le-mans-rossi.jpg

E riguardo alle insistenti voci di mercato che vorrebbero Maverick Vinales o Dani Pedrosa al suo fianco il prossimo anno nel team factory Yamaha, ha risposto con buona diplomazia:

"Ho sentito gli ultimi rumors riguardo a Pedrosa e ovviamente avevo già sentito parlare dell'ipotesi Vinales, ma io personalmente non so cosa sta facendo Yamaha a riguardo. Bisognerebbe chiederlo a loro. Credo proprio che Movistar vorrà un pilota spagnolo in squadra, ma io al momento non saprei fare percentuali tra l'uno e l'altro. Per me comunque è uguale non fa differenza. Di Pedrosa sappiamo già che è molto veloce, ma è piu vecchio; Vinales ha un grande talento e ha già dimostrato di essere veloce, non ha molta esperienza ma è molto più giovane di Dani. Sono piloti diversi tra loro, ma io ho buoni rapporti con entrambi: quindi, chiunque dei due dovesse arrivare, per me non cambierebbe nulla."

2016-le-mans-motogp-3.jpg

E' stato poi il turno di Aleix Espargarò, reduce dai due bei piazzamenti di Austin e di Jerez de La Frontera, spera di poter proseguire il suo momento positivo anche in Francia:

"Sì, il mio inizio di stagione è stato difficile, specialmente in Qatar dove ho vissuto uno dei fine settimana peggiori della mia carriera. Poi dall'Argentina abbiamo iniziato a riprenderci e abbiamo fatto due ottimi quinti posti nelle ultime due gare, con quello di Jerez che ci ha visti non troppo distanti dai primi. sono felici dei progressi e proveremo a mantenere questo trend anche a Le Mans."

"Suzuki sta lavorando molto intensamente, più dello scorso anno, tanto che riceviamo cose nuove in praticamente ogni round. Possiamo vedere chiaramente che la nostra GSX-RR è migliorata molto, anche se non al punto di lottare per le posizioni dove vorremmo essere, cioè il podio, ma ci stiamo avvicinando sempre di più. A jerez ad esempio siamo stati costantemente più veloci delle Ducati per tutto il weekend. Non siamo pronti per lottare con Yamaha e Honda, ma ci stiamo avvicinando."

2016-le-mans-motogp-1.jpg

Loris Baz ha finora messo insieme solo 4 punti in questa edizione del Mondiale ed il suo obiettivo per il fine settimana di Le Mens è quello di rimpinguare questo bottino davanti ai suoi tifosi:

"Quest'anno abbiamo avuto problemi nella prima parte della stagione, ma penso che sia stata soprattutto sfortuna. Ci sono stati episodi che hanno condizionato pesantemente le mie prestazioni in gara. Il morale tuttavia è alto, anche per perché Hector [Barbera, il suo compagno di squadra] ha già dimostrato che questa moto può ancora fare molto bene, al punto da lottare per entrare nei primi 8-10 in tutti i weekend. io sto cercando di avvicinarmi a lui e spero di raccogliere dei punti qui, davanti al mio pubblico."

2016-le-mans-motogp-7.jpg

Johann Zarco, campione in carica della Moto2 e attualmente terzo in classifica, si è detto pronto a dare battaglia davanti ai suoi tifosi per risalire la china in campionato:

"La Moto2 è sempre competitiva ed essere rimasto in questa categoria da Campione per me rappresenta comunque una bella opportunità per continuare a crescere. Stiamo cercando comunque di capire cosa fare per tornare al massimo della competitività. e vincere ancora il campionato."

"Avevo delle opportunità per passare in MotoGP già l'anno scorso, anche se poi ho deciso di rimanere in Moto2. Ma l'anno prossimo mi piacerebbe esserci, magari da bi-campione. Anche Pedrosa e Lorenzo hanno fatto un percorso simile. La prima cosa è essere concentrati qui, sulla Moto2, perchè solo così posso aspirare alla premier Class."

2016-le-mans-motogp-2.jpg

A Zarco e poi stato chiesto del test che farà prossimamente con la Suzuki MotoGP:

"Sì, è vero, questa estate proverò la Suzuki MotoGP in Giappone, un'opportunità di cui sono estremamente felice, e poi farò anche la 8 ore di Suzuka con loro. Io mi alleno spesso con le moto di produzione, farci una gara così importante per me sarà molto interessante. Tuttavia non ci sono accordi già presi per la MotoGP: devo ancora dimostrare di poter essere all'altezza, sarà uno dei miei obiettivi per quest'estate, ma la MotoGP è il mio sogno e devo fare il possibile per convincere Suzuki a prendermi. Mi piacerebbe essere in gara con Valentino, e visto che lui correrà ancora due anni voglio fare in fretta."

2016-le-mans-folger.jpg

Dopo l'annuncio dell'accordo con Tech3, Jonas Folger è ovviamente uno degli uomini del giorno a Le Mans, e lui non ha fatto mistero del suo grande entusiasmo per questa chance:

"Sono felice è già molto emozionato in vista del prossimo anno. Arrivare un giorno in MotoGP è il sogno di tutti noi piloti, e sono felice che Yamaha ed il team Tech3 abbiao avuto fiducia in me dandomi questa grande opportunità. E questo per me significa anche avere la mente sgombra per concentrarmi su questo campionato. Conosco Hervè [Poncharal, proprietario del team tech3] da molto tempo, in passato abbiamo parlato spesso e siamo amici, ma solo nelle ultime due settimane questo accordo si è davvero materializzato."

2016-le-mans-motogp-4.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: