Pagelle SBK Imola: Chaz Davies “acchiappatutto”. Ducati da titolo iridato!

Pagelle Superbike Imola 2016, Super Chaz Davies e Super Ducati

IMOLA, ITALY - MAY 01:  Chaz Davies of Great Britain and ARUBA.IT RACING-DUCATI celebrates the victory with Gigi Dall'Igna of Italy (R) under the podium at the end of the Superbike race 2 during the World Superbikes - Race  at Enzo & Dino Ferrari Circuit on May 1, 2016 in Imola, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Pagelle Superbike Imola 2016: Eccoci alla consueta rubrica delle Pagelle del 5° round del Mondiale SBK che si è corso nel weekend all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

LE GARE: emozione “rossa”: Voto 8+ Due round senza storia per la superiorità del binomio Davies-Ducati ma il fascino di Imola e la doppietta della “Rossa” regalano emozioni riaprendo il mondiale Sbk. Pur “deturpato”, il “piccolo Nurburgring” non delude gli oltre 60 mila presenti nei due giorni: segnale di uscita dalla crisi?

DAVIES: re del Santerno. Voto 10. L’acchiappa tutto: pole, doppietta, record della pista. Giù il cappello! Netta superiorità del 29enne gallese della Ducati (voto 10) che va volare la Panigale e fa sognare i fan della “Rossa”. Il circuito di Imola non è da … go-kart e questi due round lasceranno il segno nel campionato. Niente è scontato, ma adesso tutto è possibile. Chaz e Rea hanno una marcia in più: anche la … Ducati.

REA: difesa. Voto 9- Il campione del mondo della Kawasaki (voto 8-) cambia ruolo, da attaccante a difensore: sul Santerno tira un’altra aria e, dopo qualche errore e un temporaneo calo di potenza (in gara 2) della sua ZX-10R, sceglie la via della difesa, accontentandosi di vincere la guerra in casa con Tom e dei due secondi posti. Campione saggio capace di portare a casa punti pesanti o primo vero segnale di crisi?

SYKES: da podio. Voto 8- Se a Imola contro Davies-Ducati nulla può Rea, che può fare Tom se non prendersi il terzino gradino del podio? La “verdona” cammina sempre forte ma non è più la moto da battere e Sykes vede spegnersi i suoi sogni di gloria. Tom perde anche la guerra “interna” con Rea. Cambio di casacca in vista?

GIUGLIANO: recupero (mini). Voto 7- Dopo la scialba quinta piazza di gara 1 Davide “recupera” in gara 2 un discreto quarto posto salvando così in “zona Cesarini” la tappa imolese. Poco? Quinto posto in classifica (88 punti): 98 meno di Davies, 133 meno di Rea. Soprattutto mai in corsa per la vittoria. E’ ora del riscatto! O il futuro si fa pesante…

TORRES: pepatissimo. Voto 8+ Gran quarto posto in gara 1 davanti a Giugliano e solo settimo in gara 2 dopo una partenza sofferta e gran rimonta. Pilota diamantino (6° in classifica generale con il compagno REITERBERGER 13°) e moto in crescita. Brava Althea, quarta nella classifica dei Team.

CAMIER: pepato. Voto 7+ Portare la MV Agusta (voto 7+) al quinto posto in gara 2 dopo il sesto di gara 1 dimostra la stoffa del pilota e i miglioramenti della moto varesina. Nuovi passi avanti? Non impossibili. Ma vietato illudersi.

LOWES: salita. Voto 6- Il sesto posto in gara 2 è appena sufficiente per evitare la debacle Yamaha (voto 5) messa ko anche dal brutto volo di sabato mattina di GUINTOLI. Imola sfortunata. Ma il potenziale per il recupero c’è.

SAVADORI: lampi di gloria. Voto 7+ Il giovane romagnolo “cresce”, porta bene la sua Aprilia (voto 8+) a ridosso della top five (era quarto all’inizio di gara 2) ma poi è costretto a mollare per il ko della gomma posteriore. Seconda parte di gara sempre critica. Ma binomio in crescita. Pilota e moto meritano di più. Peccato per DE ANGELIS, ancora fisicamente non ok. Basta jella!

HAYDEN e VdMARK: opachi. Voto 6- L’americano ex MotoGP debuttante a Imola e il giovane olandese si contendono posti di rincalzo (fra il settimo e l’ottavo) con la Honda (voto 5-) che nel misto veloce di Imola fatica a salire e a scendere. In Malesia la riscossa?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail