SBK, Giugliano: "A Imola per cambiare marcia"

Chaz Davies e Davide Giugliano ad Imola per far bene e far divertire i tifosi della Ducati

Campionato Mondiale Superbike 2016 - Le derivate dalla serie si apprestano a correre il 5° round all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, il circuito di casa del team Aruba.it Racing Ducati che sul circuito imolese vanta ben 13 vittorie. Chaz Davies, 2° nella classifica iridata a 45 punti da Rea, che ad Imola ha ottenuto due secondi posti nel 2014, vuole iniziare la rimonta in classifica. Davide Giugliano, che lo scorso anno rientrò proprio ad Imola dopo un lungo stop per infortunio centrando a sorpresa la Superpole ed il podio con un terzo posto in Gara 1, è desideroso di riscattarsi e dare una svolta alla sua stagione.

ducati-sbk-assen-2016-24.jpg

“Ad Assen non abbiamo raccolto interamente quanto abbiamo seminato a causa anche delle condizioni meteo, ma il lato positivo è che abbiamo confermato il potenziale della Panigale R e messo da parte indicazioni importanti per il futuro. - ha detto Chaz Davies - Siamo pronti a rifarci ad Imola, una pista particolare e affascinante da affrontare. Con la Ducati siamo stati due volte secondi nel 2014, mentre lo scorso anno le cose non sono andate secondo i piani a causa di problemi tecnici ma avevamo comunque dimostrato la nostra competitività. Quindi, sono fiducioso riguardo alle nostre possibilità di fare due belle gare di fronte a tutti i tifosi Ducati per ripagarli della loro passione ed avvicinarci al vertice della classifica”.



“Sono molto motivato al pensiero di correre 'in casa. - Davide Giugliano - I risultati raccolti nelle ultime gare non rispecchiano il nostro potenziale. Non dobbiamo risolvere un problema in particolare, semplicemente stiamo lavorando con tutta la squadra per aiutarmi a ritrovare le giuste sensazioni in sella alla Panigale R, dopodiché i risultati arriveranno. Assen avrebbe dovuto rappresentare una svolta positiva, ma il meteo è stato troppo variabile per consentirci di finalizzare il lavoro sul setup. Imola è una pista sulla quale sono sempre andato forte, ideale per aiutarci a cambiare marcia. I nostri tifosi ci daranno una spinta ulteriore. Lo scorso anno, proprio ad Imola, rientrai dopo tre mesi di stop e puntavo a classificarmi tra i primi otto, e invece ho raccolto la pole position ed un terzo posto grazie anche all’enorme sostegno del pubblico e dei ducatisti in particolare”.

ducati-sbk-assen-2016-09.jpg

  • shares
  • Mail