MotoGP Jerez 2016: Marquez in prima fila, Dani ancora in ritardo

Terza posizione per il Cabroncito di casa Honda, mentre Daniel Pedrosa è settimo, ma ad un decimo dalla quarta piazza di Dovizioso

04 Jerez 21, 22, 23 y 24 de abril de 2016; circuito de Jerez, España.; Motogp; mgp; motogp

Prima fila, terzo tempo, una Pole sfiorata, ed un ritmo di gara praticamente identico a quello di Valentino Rossi. Marc Marquez ha chiuso le Q2 a poco più di un decimo dalla Yamaha di Valentino Rossi. Dopo la doppietta nel continente americano con Termas de Rio Hondo prima ed Austin poi, il pilota Honda parte per la gara con la volontà di incollarsi dietro la Yamaha di Lorenzo. Il "Cabroncito" infatti, è cosciente della forza dei rivali di Iwata:

"Sono soddisfatto perchè prima della sessione di qualificazione sapevamo che sarebbe stata molto dura poter ottenere la pole position. L'obiettivo era quello di conquistare la prima fila. Penso che oggi abbiamo lottato contro due grandi Yamaha: ho spinto al massimo, ho guidato molto bene. Mi sentivo a mio agio sulla moto. Il punto dove perdiamo di più è sicuramente il quarto settore. Vedremo comunque come andrà la gara, Valentino e Jorge sono stati più veloci di me in qualifica. Jorge sembra avere un passo pò più veloce, mentre sappiamo che Vale in gara dà sempre il massimo".

04 Jerez 21, 22, 23 y 24 de abril de 2016; circuito de Jerez, España.; Motogp; mgp; motogp

Dopo delle prove libere incoraggianti che sembravano averlo riportato sui propri livelli, Daniel Pedrosa è rimasto invischiato nelle qualifiche in settima posizione:

"La settima piazza non è proprio ciò che mi aspettavo. Pensavo di poter fare meglio, ma le mie difficoltà attuali riguardano anche quello di riuscire a realizzare un giro veloce in qualifica. Ho provato a fare del mio meglio, e non so proprio cos'altro dire: è andata come è andata. Alla fine sono staccato solo di un decimo dalla quarta posizione. L'obiettivo per domani è quello di partire nel miglior modo possibile e fare un buon primo giro. Poi vedremo cosa accadrà in gara. La scelta della posteriore sarà veramente importante"

  • shares
  • Mail