MotoGP Jerez: appendici aerodinamiche anche per Aprilia e Suzuki

Mentre Honda, a Jerez, ha portato sulla MotoGP di Marquez un nuovo tipo di alette, Aprilia e Suzuki introducono le appendici per la prima volta sulle loro moto.

gsx-rr-winglet.jpg

Sul circuito di Jerez (qui il live), dove domenica si disputerà la quarta gara della stagione 2016 della MotoGP (orari tv e classifiche), le appendici aerodinamiche (o winglet) hanno fatto la loro comparsa anche su Aprilia e Suzuki, con le due case che hanno pubblicato una immagine attraverso Twitter.

Dopo essere introdotte da Ducati sulla sua Desmosedici, sono state adottate e portate in gara anche da Yamaha ed Honda. Mancavano dunque la casa di Noale e quella di Hamamatsu, che oggi hanno fatto girare in pista i loro prototipi equipaggiati con questo tipo di soluzione.

rsgp-winglet.jpg

Scelte differenti, tra i due brand, con il marchio veneto che, per la sua RS GP, si affida ad una soluzione in stile Ducati, con un doppio profilo alare per ognuno dei due lati della carenatura e sistemato sul cupolino.

La Suzuki invece, sulla GSX-RR è ricorsa addirittura a tre appendici, sebbene di dimensioni più contenute di quelle dei competitor; una superiore, ai lati del cupolino e due sulle carene laterali. Per la casa giapponese non si tratta comunque di una novità assoluta, dal momento che il primo esperimento aerodinamico di questo tipo fu fatto nel lontano 1979 sulla RG500 di Barry Sheene.

rc213v-new-winglet.jpg

Novità aerodinamiche anche per la Honda, che sulla RC213V di Marquez ha provato un nuovo profilo alare dotato di forma ed incidenza diversa da quella utilizzata finora. Delle tre le soluzioni viste per la prima volta oggi non si hanno notizie circa un possibile utilizzo in gara domenica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail