Yamaha: Globalrider, giro del mondo in 80 giorni

Il progetto Globalrider prevede 37 mila chilometri in solitaria, un viaggio intorno al mondo che durerà 80 giorni nei quali Hugo Scagnetti in sella ad una Yamaha Super Ténéré XT1200Z

Telefónica e Yamaha hanno presentato a Jerez la Globalrider: 37 mila chilometri in solitaria, un viaggio intorno al mondo che durerà 80 giorni. Hugo Scagnetti è il biker che si cimenterà in questa impresa, in sella ad una Yamaha Super Ténéré XT1200Z equipaggiata - prima moto della storia - con tutte le più recenti tecnologie di Telefónica per rimanere "connessi": dall'internet delle cose alla M2M, dalla telemetria alla connettività, il monitoraggio, la geolocalizzazione, e le reti sociali, contenuti multi-schermo e i documentari Movistar +.

yamaha-globalrider-4.jpg

Sia la moto che il pilota saranno connessi e monitorati in tempo reale da diversi sensori elettronici ed M2M, ciò consentirà un controllo medico a distanza sul pilota e permetterà a Yamaha di studiare il comportamento della moto in ogni circostanza.

yamaha-globalrider-6.jpg

L'obbiettivo di Hugo - il cui motto è: "andare avanti è l'unica via per il ritorno" - è quello di trasmettere in tempo reale tutti i contenuti multimendiali e le informazioni della telemetria, rendendo in pratica possibile per i suoi follower, vivere la sua avventura in diretta. Scagnetti, dopo aver subito un grave infortunio ad entrambe le gambe, ha promesso a se stesso che se mai fosse stato in grado di camminare di nuovo senza stampelle, avrebbe viaggiato intorno al mondo per un unico scopo: raccogliere fondi per sostenere i centri di ricerca scientifica dedicata al campo della rigenerazione tissutale nei bambini.

yamaha-globalrider-3.jpg

Il giro del mondo in 80 giorni partirà dagli uffici Telefónica a Madrid il prossimo 27 Maggio. Da lì si sposterà verso la Francia per poi toccare Italia, Grecia e Turchia. Il viaggio proseguirà verso la Georgia, l'Azerbaigian, l'Uzbekistan, il Kazakistan e il Kirghizistan. Lì si imbarcherà su un aereo insieme alla sua Yamaha Super Ténéré XT1200Z, destinazione: Stati Uniti - San Francisco, Seattle, Idaho, e Miami. Il suo viaggio si concluderà nel Regno Unito prima di tornare in Spagna dopo aver raggiunto il suo obiettivo.

yamaha-globalrider-5.jpg

Hugo Scagnetti produrrà una serie di documentari per la Movistar + con l'obbiettivo di mettere in risalto il contatto trà altri popoli e culture attraverso la storia, la musica, le esperienze personali, e l'uso della tecnologia. Telefónica invierà tutte queste donazioni, più i benefici derivanti dai diritti di distribuzione del documentario che saranno prodotti da Movistar +, per la rigenerazione dei tessuti presso la Puerta de Hierro Hospital di Madrid.

yamaha-globalrider-2.jpg

Per ulteriori dettagli sul viaggio o se si vuole contribuire alla causa effettuando una donazione basta cliccare sul link - www.telefonica.yamaha.globalrider.org

yamaha-globalrider-1.jpg

  • shares
  • Mail