Moto su misura da assemblare con la stampa 3D

Costruirsi in casa un mezzo a due ruote, con pezzi personalizzati e senza saldature. Una nuova frontiera?

La stampa 3D ha fatto grandi progressi, che in futuro dovrebbero essere ancora più marcati, aprendo un ricco ventaglio di opportunità fuori dai classici circuiti industriali. Già oggi qualcuno riesce a costruirsi una moto facendo appello a questa tecnologia, senza nemmeno un briciolo di competenza sul fronte delle saldature.


Una camera della propria casa può essere trasformata in una sorta di atelier, dove comporre il proprio mezzo a due ruote, come se fosse un puzzle. I tasselli non sono il frutto di un kit di montaggio acquistato all’esterno, ma il risultato di una lavorazione eseguita in buona parte fra le mura domestiche.

Il video ci mostra quello che è riuscito a fare Jack Lennie, uno studente britannico di ingegneria, che si è liberato dell’incombenza delle saldature facendo appello a un’insieme di parti stampate in 3D, le cui componenti vanno semplicemente imbullonate, insieme a pezzi presi a prestito da una moto donatrice. Il tutto in poco tempo. A voi il filmato.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: