Domenicali: "Niente coppia Lorenzo-Stoner in MotoGP"

Dopo l'annuncio dell'ingaggio dello spagnolo, l'AD di Borgo Panigale prova a smorzare sul nascere il sogno di un Dream team Ducati nel 2017.

Ducati CEO Claudio Domenicali presents the Ducati Monster 1200 R bike during the Volkswagen group night at the Fraport arena prior to the 66th IAA auto show in Frankfurt am Main, western Germany on September 14, 2015. Volkswagen group showed their latest models  and automotive concepts from the brands Volkswagen, Audi, Bentley, Bugatti, Ducati, Lamborghini, Porsche, Seat and Skoda. Hundreds of thousands of visitors are expected to crowd into the massive exhibition halls of Frankfurt's sprawling trade fair grounds later this week  to catch a glimpse of the latest models and high tech innovations.  AFP PHOTO / ODD ANDERSEN        (Photo credit should read ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Dopo l'ufficializzazione dell'ingaggio di Jorge Lorenzo da parte di Ducati per il biennio 2017-2018, arrivata ieri, fioccano ovviamente i commenti sulla nuova coppia e sugli scenari che questo accordo porterà nel presente e nel futuro della MotoGP.

I più sfegatati sostenitori delle Rosse di Borgo Panigale ne hanno subito approfittato per rilanciare l'idea di un Dream Team Ducati composto dal fuoriclasse maiorchino e da Casey Stoner, tornato alle dipendenze Ducati in inverno come test-rider e ambasciatore del marchio, ma questo sogno sarebbe destinato a rimanere tale.

In alcune dichiarazioni raccolte da SportMediaset, l'AD di Ducati Claudio Domenicali ha infatti provveduto a smorzare sul nascere queste 'fantasie proibite':

"I ducatisti sono pazzi sognatori, ma conoscendo bene Stoner escludo che voglia tornare a fare il pilota a tempo pieno: non avremo la coppia Lorenzo-Stoner. [Lorenzo2] è un top rider, che ha già dimostrato di poter vincere il Mondiale, la GP16 è migliorata, ma Casey ci ha segnalato dei difetti".

"Nel 2013 abbiamo iniziato un progetto a medio termine per tornare competitivi in MotoGP. Gigi [Dall'Igna] ha fatto un lavoro eccezionale e ora abbiamo ridotto il gap nei confronti degli avversari. La nostra scelta è caduta su Lorenzo e siamo entrambi soddisfatti dell'accordo".

"La scelta di ingaggiare Jorge non mette comunque in discussione il talento dei nostri attuali piloti [Andrea Dovizioso e Andrea Iannone] che quest'anno potranno pensare a vincere delle gare".

ducati-motogp.jpg

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: