SBK: passo indietro della Ducati ad Assen

SBK Olanda 2016 - Le condizioni incerte di Assen hanno messo in difficoltà le Ducati di Davies e Giugliano

SBK Assen 2016 - Le incerte condizioni della pista TT Assen hanno messo in difficoltà la Ducati nel weekend olandese. Dopo una buon secondo posto di Davies in Gara1, il pilota inglese non è riuscito ad andare oltre la 5a posizione nella seconda gara. Davide Giugliano ha chiuso invece gara2 all'8° posto.

La gara è partita in condizioni di bagnato ma il sole ha rapidamente asciugato l’asfalto, favorendo diversi colpi di scena con continui scambi di posizione nel gruppo di testa, nel quale vi erano anche Davies e Giugliano. L’italiano è stato uno fra i primi a rientrare ai box per montare le gomme da asciutto, facendo il pit-stop nel corso del decimo giro. Tre giri dopo è stato il turno di Davies.

ducati-sbk-assen-2016-14.jpg

“Purtroppo non abbiamo scelto la strategia più azzeccata. - ha detto Chaz Davies - Pensavo che le Kawasaki fossero rientrate un po’ troppo presto, ma noi abbiamo aspettato troppo. Sono dispiaciuto, perché un altro buon risultato era alla nostra portata. La cosa positiva è che sull’asciutto, già dal WUP, eravamo davvero competitivi ed avevamo fatto un bel passo avanti rispetto a ieri. Guardiamo avanti, Imola è la nostra gara di casa e speriamo di prenderci delle belle soddisfazioni davanti ai ducatisti”.

ducati-sbk-assen-2016-22.jpg

“È stata una gara concitata, nella quale era facile sbagliare. - ha dichiarato Davide Giugliano - Sul bagnato stavo progressivamente prendendo ritmo, ma la pista si è asciugata molto in fretta. Siamo stati bravi con le tempistiche del pit-stop, ma sfortunatamente sono stati necessari quattro giri per riprendere fiducia con l’anteriore. Resta la soddisfazione per come ha reagito tutta la squadra dopo le difficoltà di ieri. Nel WUP abbiamo fatto grandi progressi a livello di passo sull’asciutto, un segnale molto importante in vista di Imola. Finalmente torniamo a correre ‘in casa’!”

  • shares
  • Mail