MotoGP: Suzuki test positivi al COTA

Suzuki ancora sulla pista di Austin dopo la gara di MotoGP di domenica. Viñales ed A.Espargaro al lavoro per provare nuove soluzioni di telaio ed elettronica.

Dopo la gara di domenica, terzo appuntamento con il mondiale MotoGP 2016, è stato tempo di straordinari, per Maverick Viñales ed Aleix Espargaro. I piloti del team Ecstar Suzuki sono infatti rimasti un giorno in più sul tracciato di Austin per effettuare dei test.

Lo scopo era quello di provare nuovo materiale sulla GSX-RR, sia a livello di ciclistica che di elettronica ed analizzare i dati raccolti durante questo scorcio di campionato, con particolare riferimento al telaio 2016.

mgp3maverick-vinales21.jpg

Una leggera pioggia ha ridotto il tempo a disposizione, ma il poter disporre del Circuit Of The Americas in esclusiva ha permesso ai due spagnoli di completare il lavoro previsto, riportando feedback positivi e progressi a fine giornata.

Questo il commento sulla giornata di test di Maverick Viñales:

"Oggi abbiamo provato diverse configurazioni con il telaio 2016, per confrontarle con un setup provato nei test pre-season ed un altro usato nelle prime tre gare della stagione e siamo contenti di aver constatato che, su questa pista, le nuove configurazioni potrebbero essere più efficaci in gara. Dopo questa sessione potrei avere qualche dubbio sulla mia scelta iniziale, ma è ovvio, ogni cosa ha aspetti positivi e negativi ed occorre tempo per capire cosa sia realmente meglio. A volte ce ne va molto, di tempo, per cui è ottimo l'aver svolto questo test, perché in questo modo possiamo analizzare a fondo le due facce di una stessa medaglia e conoscere meglio il potenziale di entrambi i telai. Questo ci mette a disposizione una doppia opzione e no escludo che si possa decidere di adottare l'una o l'altra soluzione sulla base delle caratteristiche della singola pista. Fondamentalmente quello che stiamo cercando è più trazione ed una frenata ancora più efficiente. Le modifiche effettuate nel setup si sono dimostrate valide ed il mio tempo sul giro ne è la prova, un qualcosa che mi rende molto felice. Abbiamo inoltre fatto alcuni passi in avanti con l'elettronica, un altro aspetto che ci può aiutare, ed è bello vedere che stiamo continuamente migliorando. Provare qui è stato molto importante, utile per rivedere le cose dopo tre gare e capire dove siamo. Adesso abbiamo le idee più chiare sulla direzione da prendere."

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail