Pagelle MotoGP Austin: Marquez gran poker. Lorenzo “ragioniere”. Rossi “giornata no” [Mega Gallery]

Pagelle MotoGP America 2016 - Marquez gran poker. Lorenzo “ragioniere”. Rossi “giornata no”. Ducati sul podio.

Pagelle MotoGP Austin 2016 - Eccoci al consueto appuntamento con i voti del Gran Premio delle Americhe che si è corso ieri al COTA e dominato dallo spagnolo Marc Marquez (66) che ora ha 21 punti di vantaggio sul connazionale Jorge Lorenzo (45) ed ha già doppiato Valentino Rossi (33).

LA GARA: Far-West, addio. Voto 8- Il Texas è di Marquez, quattro centri su quattro, tutto suo, agli altri briciole e ferite da leccarsi. Corsa senza storia. Antipasto di un mondiale … “senza storia”? E’ solo l’inizio, vero. Ma Marquez vola via e altri volano a terra. Le polemiche pare non lo infastidiscano più di tanto. Neppure a Lorenzo. Boomerang per Rossi? Ora un solo grido: Europa! Europa!

MARQUEZ: poker. Voto 10. Il “diavoletto” della Honda (voto 10) non perdona dominando una corsa senza storia e volando via in classifica (66 punti), 21 punti più di Lorenzo, 29 più di Rossi. La moto dell’Ala dorata pare un toro infuriato, ma Marc se ne frega: tiene aperto e i problemi li lascia agli altri facendo maramao. Il ritorno del “cannibale”?

LORENZO: attento. Voto 9 Il maiorchino della Yamaha (voto 9+) fa il “ragioniere” accontentandosi di un secondo posto dorato che pesa in classifica generale. Jorge è fra l’incudine e il martello delle beghe interne con Valentino e di quelle contrattuali con un piede (o tutti e due?) già a Borgo Panigale. Non vince, ma con l’aria che tira va bene così. O no?

IANNONE: diligente. Voto 8+ l’Andrea abruzzese della Ducati (Voto 9+) recupera bene il patatrac di Rio Hondo. Bel podio dopo una corsa da … “bravo scolaretto”, senza spiegazzare la pagina. Bene così. Primi punti di buon auspicio. Adesso tornare ad aprire … tutto!

DOVIZIOSO: jellato. Voto n.c. L’Andrea forlivese della Ducati merita l’Oscar per la … “sfiga”. Abbattuto in Argentina da Iannone, abbattuto in Texas (indirettamente) da Pedrosa! Due podi buttati! Davvero un gran peccato, per il “Dovi”, che c’è e per la Ducati, che c’è. Un giretto a Lourdes o, se non c’è tempo, a Loreto?

ROSSI: caduto. Voto 4 Giornata “No” del “Dottore” che rovina sul sabbione troppo presto quando navigava sesto, da spaesato. Il “can-can” non paga e adesso dopo le tre “trasferte” bisogna inseguire i “nemici” del … fu “biscotto”. Bei tempi l’avvio del 2015! Mondiale … sdrucciolevole. A Jerez la riscossa?

VINALES: glorioso: Voto 8 E' indiscutibilmente il pilota Suzuki più veloce. Ottimo 54°. E' il più promettente tra gli spagnoli. Parla poco e fa i fatti, quelli che contano. Diventerà presto un Campionato con la "C" maiuscola. Sotto l'ala di Valentino Rossi?

PEDROSA: gregario. Voto 4- Mentre capitan Marc vola davanti verso il trionfo Dani vola … a terra mandando ko anche Dovizioso. Dopo la fiammata dei primi giri, la caduta spegne i sogni di riscossa. Per il “gran signore” Dani, futuro in … caduta libera?

BRADL E BAUTISTA: Aprilia c’è. Voto 6+ Stefan nella top ten e Alvaro subito dopo dimostrano la presenza in crescita della Casa di Noale. Piccoli passi in avanti, ma significativi, a dimostrazione di uno sviluppo costante. In Europa il salto in avanti? Al Mugello il … doppio salto?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: