Iannone 7° in griglia ad Austin: "Partenza decisiva"

Il Ducati Team piazza Dovizioso in 2a fila e Iannone in 3a nelle qualifiche per il Gran Premio delle Americhe della MotoGP 2016 a Austin.

Andrea Iannone in 3a fila con il quarto tempo assoluto e Andrea Dovizioso in 2a fila con il 7°. E' questo l'esito finale per il Ducati Team nelle qualifiche per il Gran Premio delle Americhe, 3° round del Motomondiale 2016 (clicca qui per orari e copertura TV delle gare di domani), figlio dell'erroraccio dell'abruzzese nel GP di Argentina che gli è costato 3 posizioni di penalizzazione sulla griglia del Circuit of the Americas.

I due piloti del team factory di Borgo Panigale, reduci dal patatrac di sette giorni fa a Termas de Rio Hondo, proveranno quindi a riscattarsi nella gara di domani ad Austin nella consapevolezza che i prototipi giapponesi vantano comunque un discreto vantaggio prestazionale sulla pista texana.

ducati-motogp-2016-austin-11.jpg

Nella Q2, Andrea Iannone ha fatto segnare il tempo di 2'03.913, a +0.725 dal miglior crono di Marc Marquez (Honda Repsol). Nelle FP3 del mattino, Iannone aveva ottenuto il secondo miglior tempo dietro all'inafferrabile Marquez, confermando così il suo buon feeling con il tracciato statunitense:

“Oggi pomeriggio è stato tutto un po’ più difficile: non so se la pioggia abbia peggiorato le condizioni della pista, o quale sia stato il motivo, ma comunque ho fatto più fatica ad essere veloce rispetto alla mattina. Nell’ultimo giro delle Q2 stavo migliorando il mio tempo, ma poi sono andato lungo e quindi non è stata una delle mie qualifiche migliori. Qui ad Austin riesco ad avere un buon passo piuttosto che fare un giro veloce, e mi piacerebbe capire se sia dipeso dalle caratteristiche della pista di oggi pomeriggio oppure da una mia difficoltà. Domani sarà molto importante fare una buona partenza, che potrebbe essere decisiva per l’esito della mia gara.”

ducati-motogp-2016-austin-13.jpg

Andrea Dovizioso si è classificato al settimo posto con il suo 2:04.339, a oltre 1"1 da Marquez, piazzandosi però in seconda fila per la sanzione inflitta al suo compagno di colori. La sua analisi sul sabato del COTA non poteva comunque essere positiva:

“Purtroppo è stato un weekend un po’ travagliato, per vari motivi. Abbiamo sempre avuto dei piccoli problemi che non ci hanno mai permesso di fare un turno completo, tranne la qualifica. Non ho un gran feeling sull’anteriore, soprattutto a centro curva perché l’avantreno si chiude facilmente, e anche in qualifica non ho fatto un gran tempo perché non ho guidato in modo fluido. Siamo però messi meglio in funzione gara: con la gomma dura posteriore siamo veloci e questo sicuramente è un vantaggio, però speravo di arrivare in qualifica con un passo migliore. Domattina nel warm-up cercheremo di migliorare ancora qualcosa e sono fiducioso di riuscire a stare nel gruppo dei migliori in gara.”

ducati-motogp-2016-austin-12.jpg

  • shares
  • Mail