Valentino Rossi: "Le Superbike di oggi sono troppo vicine alla MotoGP"

MotoGP 2012 - Motegi - Box e Paddock

In alcune interessanti dichiarazioni raccolte dall'inglese MCN, Valentino Rossi ha esposto il suo punto di vista in merito alla relazione tra il campionato Mondiale MotoGP e quello Superbike, schierandosi di fatto con Carmelo Ezpeleta che auspica un futuro per la SBK con moto più 'vicine' a quelle effettivamente in vendita nei concessionari. E con la Dorna che ha ormai assunto il controllo del mondiale delle derivate di serie, sembra che sarà proprio questa la strada che verrà intrapresa a partire dal 2014.

"Mi piace molto il Mondiale Superbike - ha dichiarato il pesarese del Ducati Team - ne sono un grande fan. Quando sono a casa lo seguo sempre, ma si tratta di qualcosa che faccio ormai da 10 anni. Per me è importante che i due campionati siano diversi, con i prototipi in MotoGP e le moto 'normali' nel Mondiale Superbike."

"Forse adesso il problema è che i due campionati sono troppo vicini - ha osservato l'ex iridato - dovrebbero fare un passo indietro con la Superbike e correre con moto più simili a quelle di serie, ma devono capire quale sia il giusto livello tra le moto 'stock' e quelle che usano ora: le moto dovranno avere un certo fascino ed una buona prestazione, ma senza essere delle semplici 'moto da strada'. E' proprio questo l'equilibrio che devono trovare. Ora Carmelo [Ezpeleta] ha più potere nei confronti dei costruttori della MotoGP, ma penso che questa sia una cosa positiva: chi ha il compito di stabilire le regole non dovrebbe avere addosso così tanta pressione da parte dei produttori."

MotoGP 2012 - GP Motegi
MotoGP 2012 - GP Motegi
MotoGP 2012 - GP Motegi
MotoGP 2012 - GP Motegi

  • shares
  • Mail
70 commenti Aggiorna
Ordina: