Tutor al traforo del Monte Bianco

Un nuovo strumento per rilevare la velocità dei veicoli in passaggio nell'importante galleria.

Al traforo del Monte Bianco sarà operativo un tutor. Il nuovo strumento prende il posto del vecchio autovelox, per sanzionare le infrazioni commesse nel tunnel fra Italia e Francia, che mette in collegamento Courmayeur (Valle d'Aosta) con Chamonix (Alta Savoia). L'obiettivo è quello di proseguire in modo diverso e, magari, più efficace, la politica della sicurezza e del contenimento degli incidenti, visti i risultati positivi raccolti sulla rete autostradale del Belpaese.

Questo strumento, come tutti sappiamo, serve a rilevare la velocità media nel tratto messo sotto osservazione. Non sanziona i picchi, ma il trend. L'apparecchio istallato al traforo del Monte Bianco, la cui lunghezza è di 11.600 metri (in gran parte in suolo francese), sarà gestito a tempo pieno dalla Polizia Stradale italiana, con connessioni dirette con gli agenti dei due versanti, cui le informazioni potranno giungere in tempo reale, per eventuali provvedimenti immediati.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO