Moto3, Test Losail Day1: Navarro e Honda in forma. Antonelli quarto

l'Italia comunque protagonista anche con Fenati e Migno, rispettivamente quinto e settimo. Nono invece Bastianini

navarro.jpg


Si accendono le luci sui test ufficiali IRTA della Moto3 sul circuito di Losail e il primo protagonista è Jorge Navarro. Il giovane iberico, il cui 2015 è stato un crescendo prestazionale nonostante un infortunio a Misano, si porta in vetta nella prima notte araba, mostrando uno stato di forma molto buono e confermando uno stato di forma molto buono per Honda, vincitrice delle ultime due edizioni del campionato con Alex Marquez prima e Danny Kent poi.

2'06.176 il riferimento cronometrico del portacolori Monlau, un tempo molto vicino a quello di Niccolò Antonelli ottenuto nelle qualifiche di un anno fa. Proprio il giovane italiano ha chiuso in quarta piazza, con un ritardo di 513 millesimi dalla testa, e preceduto da un sorprendente Livio Loi e da Fabio Quartararo, passato tra le fila del team Leopard.

Che la casa dell'Ala non voglia trascurare la classe cadetta è qualcosa di chiaro e noto, nonostante lo scorso anno la NSF250RW del team Leopard in grado di conquistare il mondiale sia rimasta praticamente immutata durante la stagione. Quest'anno però, l'esemplare 2016 ha voluto rinnovarsi in maniera netta e decisa, mostrandosi con un nuovo corpo farfallato, una carenatura più penetrante nella zona della presa d'aria anteriore, modificata anche nella forma, una nuova carenatura ed anche un nuovo airbox, oltre a perdere circa 2 chilogrammi, come mostrò lo stesso Antonelli sui social network.

Doppietta Honda quindi, con Navarro e il già citato Livio Loi, staccato di 286 millesimi dallo spagnolo, a precedere la prima KTM con Quartararo e che non sta a guardare, confermando il proprio potenziale e, conseguentemente, il dualismo tra le due case, mostrato anche da Romano Fenati (+0.720) e Andrea Migno (+0.741). I due alfieri del team SKY VR46 si mostrano in quinta e settima piazza. Nono invece Enea Bastianini, primo pilota ad accusare un ritardo superiore al secondo dalla vetta. D'altro canto Enea nei test invernali non ha mai pensato troppo a spingere e spuntare un time attack, come di consuetudine.

Ciò nonostante, bisogna sottolineare come il tricolore sia buon protagonista in questo Day 1, e lo stesso Nicolò Bulega ha mostrato un buon potenziale con il 15esimo tempo. Il giovane vincitore del CEV e neo portacolori SKT VR46 ha sempre spiccato ottimi tempi nel suo inverno ma ovviamente su piste già conosciute. Il punto è forse la troppa aspettativa su chi già ha scritto titoli roboanti e puntato su Bulega come un vincente 'quasi' da subito. Il giovanissimo italiano dovrà esser lasciato tranquillo nella sua curva di apprendimento, come fu fatto giustamente con l'allora sconosciuto Bastianini.

Questo 15esimo posto, a 1.4 secondi dalla vetta, sotto le luci artificiali che necessitano di adattamento oculare, va visto in termini positivi. C'è meno da sorridere invece per il tempo e per le prestazioni che sta offrendo finora la Mahindra, con Jorge Martin e Pecco Bagnaia relegati in 19esima e 20esima piazza.

Classifica Moto3 Test Losail Night, Day 1

01. Jorge Navarro – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 2’06.176
02. Livio Loi – RW Racing GP – Honda NSF250RW – + 0.286
03. Fabio Quartararo – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 0.446
04. Niccolò Antonelli – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 0.513
05. Romano Fenati – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.720
06. Jakub Kornfeil – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 0.740
07. Andrea Migno – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.741
08. Brad Binder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 0.872
09. Enea Bastianini – Gresini Racing Moto3 – Honda NSF250RW – + 1.170
10. Bo Bendsneyder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 1.277
11. Philipp Öttl – Schedl GP Racing – KTM RC 250 GP – + 1.284
12. Hiroki Ono – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.330
13. Joan Mir – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 1.353
14. Aron Canet – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 1.357
15. Nicolò Bulega – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 1.429
16. Khairul Idham Pawi – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.430
17. Maria Herrera – MH6 LaGlisse – KTM RC 250 GP – + 1.453
18. Jules Danilo – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 1.615
19. Jorge Martin – Aspar Mahindra Moto3 – Mahindra MGP3O – + 1.772
20. Francesco Bagnaia – Aspar Mahindra Moto3 – Mahindra MGP3O – + 1.910
21. Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 1.963
22. Tatsuki Suzuki – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 2.047
23. Alexis Masbou – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 2.109
24. Andrea Locatelli – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 2.120
25. Juanfran Guevara – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 2.152
26. Fabio Di Giannantonio – Gresini Racing Moto3 – Honda NSF250RW – + 2.291
27. John McPhee – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 2.363
28. Darryn Binder – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 2.426
29. Karel Hanika – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 2.851
30. Adam Norrodin – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 2.919
31. Stefano Valtulini – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 3.344
32. Fabio Spiranelli – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 5.050
33. Lorenzo Petrarca – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 5.777

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO