Test MotoGP: Casey Stoner non proverà in Qatar!

Casey Stoner non potrà provare come da regolamento la nuova Ducati Desmosedici GP in Qatar. Scopri le motivazioni

casey-stoner-ducati-motogp-2016-test-sepang-64.jpg

Test MotoGP Qatar 2016 - L'attesissimo Casey Stoner, collaudatore ufficiale Ducati, non girerà sul tracciato di Losail come previsto da tempo. I motivi? I test sono vietati sulla pista in cui si disputa un Gran Premio da quattordici giorni prima dell'evento stesso. La norma, introdotta recentemente, non vale solo per i piloti ufficiale bensì anche per i collaudatori. Stoner quindi non potrà girare in Qatar.

Ducati aveva infatti prenotato la pista per domenica e lunedì prossimo, per girare un video promozionale e proprio per far girare il pilota australiano - arrivato la notte scorsa dall'Australia. La casa bolognese si è consultata con la Direzione Gara che non ha confermato la possibilità per il collaudatore Ducati di poter scendere in pista. Come prevede il regolamento non è possibile fare test su un tracciato 14 giorni prima di una gara. Possibile quindi che in Ducati abbiamo commesso una leggerezza simile? O forse pensavano che la direzione gara avrebbe acconsentito...

Ducati ha infine smentito la possibilità che Stoner potesse correre in Qatar come wil-card. A confermarlo il team manager Davide Tardozzi: "Casey non parteciperà alla gara del Qatar come wild card. D'altronde non è mai stata né una sua né una nostra volontà, non ne avevamo mai neanche parlato".


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO