Istituito il reato di omicidio stradale

L'omicidio stradale diventa un reato, ecco cosa cambia e come si applicano le pene

incidente-in-moto

Con 149 favorevoli, 3 contrari e 15 astenuti, il Senato dice "SI" al voto di fiducia chiesto dal governo sul DDL per L'omicidio stradale. Cosa cambia? intanto l'omicidio stradale diventa un reato a se, che si può articolare su tre variabili:

la pena base rimane la stessa (dai 2 ai 7 anni), questa, sale sensibilmente ad esempio se si è in stato di ebbrezza: con un tasso alcolemico oltre 1,5 Gr/Lt o sotto effetto di stupefacenti, la pena sale dagli 8 ai 12 anni. Se l'omicida ha compiuto il reato con un tasso alcolemico di massimo 0,8 Gr/Lt la pena va dai 5 ai 10 anni, la stessa pena si applica per condotta gravemente pericolosa, e può aumentare della metà se a morire è più di una persona, in tal caso si rischiano fino a 18 anni di carcere. Previsto inoltre l'arresto in flagraza di reato.

Aumentano le pene se chi guida è ubriaco o sotto effetto di stupefacenti: da 3 a 5 anni per lesioni gravi e da 4 a 7 per quelle gravissime. Se l'incidente e' causato da manovre pericolose o il tasso alcolemico arriva a 0,8 la reclusione sara' da un anno e 6 mesi a 3 anni per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per le gravissime.

Per i condudenti di mezzi pesanti e di autobus le pene sono più severe. Se il conducente fugge dopo l'incidente scatta l'aumento di pena da un terzo a due terzi. Altre aggravanti sono previste se è alla guida senza patente o senza assicurazione. La pena e' invece diminuita fino alla meta' quando l'incidente e' avvenuto anche per colpa della vittima.

La revoca della patente è automatica. Sarà possibile riottenerla dopo 15 anni nei casi di omicidio o 5 anni per lesioni. In caso di fuga la patente viene revocata per 30 anni.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO