Lorenzo: niente Ducati, ho solo l'offerta Yamaha

Jorge Lorenzo, smentisce di aver firmato il contratto con la Ducati e, anzi, afferma di avere sul tavolo solo l'offerta della Yamaha. Il clima non è comunque disteso.

2016-lorenzo.jpg

A due giorni dalla vittoria nella gara di Losail, primo appuntamento 2016 del mondiale MotoGP e dalle polemiche che ne sono scaturite, a cominciare dal gesto della chiusura della bocca indirizzato non si sa bene chi, Jorge Lorenzo torna a far parlare di sé.

Dopo le indiscrezioni che hanno dato per scontato il suo passaggio alla Ducati il prossimo anno e le seguenti frecciate di Rossi sul fatto che il campione del mondo non avrebbe gli attributi per un simile cambio di casacca, il maiorchino è tornato sull'argomento nel corso di un evento Porsche.

lorenzo-jorge-yamaha.jpg

A Barcellona, dove ha firmato un accordo con la casa di Zuffenhausen, che gli metterà a disposizione una Cayenne per tutta la stagione, il numero 99 della Yamaha non ha solo smentito di aver firmato per Ducati per il biennio 2017-2018, ma ha negato anche di aver ricevuto una offerta da Borgo Panigale.

Secondo Lorenzo, al momento attuale avrebbe sul proprio tavolo una sola offerta, quella della casa di Iwata. Lo spagnolo ha affermato di non aver ancora deciso sul suo futuro, cosa che comunque farà nell'arco delle prossime due o tre settimane, vale a dire entro il GP of the Americas, il terzo della stagione.

Pur con la bocca cucita, forse anche per gettare acqua sul fuoco circa le voci di mercato che lo riguardano, "por fuera" si è comunque detto sicuro del fatto che se dovesse lasciare la Yamaha, la casa giapponese lo supporterebbe fino a fine stagione in modo analogo al suo compagno di squadra.

2016-lorenzo-qatar.jpg

La smentita arriva certamente ad hoc e, forse proprio per questo appare sospetta. Tra Lorenzo e Yamaha il clima non è comunque disteso ed il ritardo dello spagnolo nel comunicare le sue intenzioni non aiuta, anche se probabilmente sia da una parte che dall'altra si sa già come stanno le cose.

Resta da vedere cosa potrà succedere nelle gare che precederanno la decisione del maiorchino. Se dovesse vincere a ripetizione come già successo l'anno scorso, per la casa dei tre diapason potrebbe essere doppiamente difficile, la separazione.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 82 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO