Test Moto3: bene gli italiani a Jerez

I piloti italiani della Moto3 hanno concluso la seconda giornata di Test a Jerez

Si sono conclusi ieri sul circuito di Jerez de La Frontera i test della classe Moto3. Una giornata positiva per i piloti italiani ad iniziare dagli "azzurri" dello Sky Racing Team VR46 che ha lasciato il tracciato con Romano Fenati tra i più forti, Andrea Migno in costante crescita e Nicolò Bulega sempre vicino ai primi e con un margine di miglioramento importante.

Fenati, si è concentrato su uno sviluppo della sua KTM, è stato tra i più veloci con il tempo di 1'46.5. Buone le sensazioni raccolte dal giovane ascolano che è fiducioso in vista del primo test ufficiale IRTA della prossima settimana sul medesimo tracciato. Soddisfazione anche per Migno che ha fatto un passo in avanti rispetto a Valencia ed ha chiuso con il tempo di 1'47.7. Meglio di lui ha fatto Bulega che ha girato in 1'47.1.

Soddisfatto il team manager, Pablo Nieto: "Sono stati due giorni di intenso lavoro per i tre piloti del team. Stiamo andando nella giusta direzione e credo che arriveremo al primo test IRTA della prossima settimana con una messa a punto della moto vicina al 90%".

Fenati

I commenti dei piloti Sky Racing Team VR46

Romano Fenati

: "Sono soddisfatto: sono andato forte e ho lavorato bene con tutto il team. Ho portato avanti uno sviluppo a 360 gradi della moto per acquisire il maggior feeling possibile in vista del Qatar, ma allo stesso tempo sono riuscito a essere competitivo sul giro. Sono fiducioso per il test IRTA della prossima settimana."

Andrea Migno: "Ho fatto un bel passo in avanti rispetto al test di Valencia e sono convinto di poter migliorare ancora al prossimo test di Jerez. Ho trovato un buon feeling con la moto, ma ci sono ancora diversi punti su cui poter lavorare. L’obiettivo è rimanere il più vicino possibile ai primi."

Niccolò Bulega: "Si chiude un test positivo per me e il team. Nonostante la scivolata di ieri, sono riuscito a essere veloce e a trovare un buon set up. Ho lavorato molto sul davanti per trovare il giusto feeling."

Bastianini

In pista a Jerez anche i due piloti del Gresini Racing Team Moto3, Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio che hanno continuato a lavorare con buoni risultati sulle loro Honda NSF250RW. Positivi i riscontri cronometrici. Il 18enne riminese ha limato qualche centesimo rispetto al crono ottenuto ieri, scendendo a 1'47.632, mentre il 17enne esordiente romano ha compiuto un bel passo in avanti, migliorando i tempi del 1° giorno di test e chiudendo con il tempo di 1'48.187.

Soddisfatto del lavoro Fausto Gresini: “Sono state due giornate senza dubbio positive e molto utili i vista dei test ufficiali di inizio marzo: Enea ha già dimostrato di aver trovato la giusta velocità e si sta concentrando assieme ai suoi tecnici per affinare il set-up della moto, lavorando con metodo. Manca ancora qualcosa sul passo, ma siamo sulla strada giusta. Dall’altra parte Fabio sta affrontando il debutto nella maniera migliore, crescendo bene, e la prestazione ottenuta oggi lo conferma. Tra non molto saremo nuovamente in Spagna per i test IRTA, dove andremo alla ricerca di conferme importanti”.

Bastianini

I commenti del piloti del Gresini Racing Team Moto3

Enea Bastianini

: “Oggi abbiamo incontrato condizioni della pista leggermente peggiori rispetto a ieri, poi alcune soluzioni di setting provate sulla moto non hanno funzionato come avremmo voluto. Nonostante tutto siamo contenti: ho tenuto un buon ritmo e a fine giornata sono riuscito a replicare praticamente lo stesso tempo ottenuto ieri. Cercheremo comunque di migliorare perché c’è ancora del margine: sia come passo, dove ci manca ancora qualche decimo, sia nel giro veloce. Le modifiche provate per migliorare il comportamento della moto nelle curve veloci hanno funzionato, ma hanno inciso sui tratti più lenti, per cui dovremo concentrarci nel trovare il giusto compromesso. Lo faremo nei prossimi test e sono convinto che ci riusciremo”.

Fabio Di Giannantonio: “Sono molto contento: questa mattina sono stato subito più veloce rispetto a ieri nonostante il freddo e il vento, poi nel pomeriggio seguendo un altro pilota mi sono migliorato ulteriormente. Infine, nell’ultimo turno a disposizione oggi, con la gomma morbida, ho ottenuto la mia migliore prestazione girando da solo. Abbiamo lavorato molto sulla moto, con modifiche importanti che sembrano funzionare; in particolare ci siamo concentrati sull’avantreno e sull’ingresso in curva, trovando già una buona strada”.

In pista anche per il Team Ongetta Rivacold con Nicolò Antonelli e Jules Danilo impegnati nella messa punto della Honda NSF250RW.

I commenti dei piloti del Team Ongetta Rivacold

Niccolò Antonelli

: "La giornata è andata bene, abbiamo provato molte cose e alla fine sono riuscito a fare anche un buon giro quindi sono contento. Mercoledì si riparte da questa strada per consolidare quello che abbiamo fatto martedì".

Jules Danilo: "Sono piuttosto soddisfatto perché il feeling con la moto è migliorato molto rispetto ai primi test di Valencia. Martedì mi sono concentrato maggiormente sul tempo sul giro, soprattutto con le gomme usate, avevamo a disposizione un set per ciascuna sessione. Sono ancora un po' lontano dalla vetta ma sono sicuro di poter migliorare ancora mercoledì".

In pista anche Francesco 'Pecco' Bagnaia alle prese con lo sviluppo della nuova Mahindra MGP3O 2016. Pecco ha chiuso la giornata con il tempo di 1"48 basso: "Rispetto al 1° giorno di test è andata meglio e siamo riusciti a definire una buona base per i prossimi test della prossima settimana. Purtroppo non siamo riusciti a fare il time attack. Abbiamo lavorato con forte vento e su questo lavoreremo per migliorare il set-up della moto. Abbiamo comunque fatto passi avanti ma dobbiamo ancora lavorare: la moto è nuova e c’è molto da imparare e lo faremo già dai prossimi test".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 233 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO