Test Jerez Moto 2 - dopo la pioggia, Nakagami in testa nel Day 1

Secondo posto per Sam Lowes ed il team Gresini, davanti a Lorenzo Baldassarri con la Kalex 2016 del team Forward

nakagami.jpg


E finalmente venne il giorno delle prove per la middle class, per la Moto2. Già, perchè i test sul circuito di Jerez - preventivamente organizzati per questo giovedi e venerdi, erano stati funestati dal maltempo, rendendoli praticamente inutili. Grazie alla concessione data dal test team KTM MotoGP, i protagonisti sono scesi in pista, con Takaaki Nakagami che ha chiuso questa prima giornata in testa con il crono di 1'42.584, tre decimi meglio della pole position di Tito Rabat.

Il portacolori del team Honda Asia, è riuscito a tenersi dietro Sam Lowes con la Kalex del team Gresini, confermando quanto di buono aveva già fatto intravedere con il nuovo connubio.

È stata una prima giornata incredibilmente positiva: ho ripreso il ritmo molto rapidamente ed essendo stati subito veloci abbiamo potuto iniziare a lavorare sulla modo in maniera molto proficua. Arrivando da una lunga pausa invernale ho speso la prima parte della giornata a riacquisire velocità, dopodiché abbiamo lavorato sul posteriore della moto, principalmente alla ricerca di grip. Infine, ci siamo concentrati sulle sospensioni, provando nuovo materiale Ohlins e che ci ha consentito di compiere un buon passo in avanti. Abbiamo già individuato una buona direzione da seguire per quanto riguarda le sospensioni, e domani continueremo a lavorare su questo fronte

sam_lowes.jpg

317 i millesimi di ritardo dell'inglese che precede il nostro miglior portacolori, quel Lorenzo Baldassarri con il team Forward che conferma il suo progresso prestazionale già ben intravisto nel finale della stagione 2015.

Mi sono trovato subito a mio agio con la nuova Kalex, sia sul davanti che sul di dietro. Non mi sono concentrato molto sul tempo sul giro ma ho sentito subito che su questa moto si riesce a spingere più facilmente. Dispiace un po’ non essere potuti scendere in pista prima ma ci rifaremo la settimana prossima, penso che si potrà fare un buon lavoro con il team”. Queste le parole di Lorenzo Baldassarri.

Baldassarri ha un ritardo di 778 millesimi, e precede Franco Morbidelli con la Kalex del team Marc VDS (+1.128), davanti a Wilairot ed a Mattia Pasini. Un back to back per l'italiano, che ebbe modo di approcciarsi con il team Italtrans già nel 2013 come wild card nel round di Misano Adriatico. 2 secondi e 212 millesimi il ritardo per Pasini, davanti a Luca Marini che accusa un ritardo di 2.301 secondi dal riferimento di Takaaki Nakagami.

Con il nuovo telaio ho avuto un immediato feedback positivo tanto che mi sono avvicinato in pochi giri ai tempi dell’anno scorso. Nel proseguo abbiamo perfino cominciato a provare diverse cose e penso ci stiamo muovendo nella giusta direzione, non vedo l’ora che sia martedì per ricominciare” Ha riferito Marini.

Chiudono la classifica Luigi Morciano, che per l'occasione sta provando anch'egli con il team Italtrans, e Alessandro Tonucci, salito nella classe di mezzo con il team Tasca Racing. I test della Moto2 proseguiranno domani, sempre in compagnia del team KTM MotoGP, che continueranno le prove di sviluppo della RC16.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 343 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO