MotoGP, Lorenzo: "Poca stabilità sull'anteriore"

Il Campione del Mondo della non è rimasto soddisfatto del terzo posto nel Day-2 del test di Phillip Island: "La nuova elettronica cambierà le cose"

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - FEBRUARY 18:  Jorge Lorenzo of Spain and Movistar Yamaha MotoGP speaks with journalist during the 2016 MotoGP Test Day at Phillip Island Grand Prix Circuit on February 18, 2016 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Nonostante abbia chiuso il Day-2 del test di Phillip Island al terzo posto, a soli 226 millesimi dal miglior crono odierno di Maverick Vinales (Ecstar Suzuki), il Campioe del Mondo della MotoGP Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) si è detto tutt'altro che soddisfatto del lavoro svolto oggi sul tracciato australiano.

Il maiorchino è stato tra i primi a prendere la via della pista dopo la leggera pioggia del mattino, lavorando alacremente alla ricerca di un equilibrio ottimale per la sua YZR-M1 con i nuovi pneumatici Michelin, facendo segnare nel pomeriggio il suo miglior crono personale di 1:29.357 al 65° degli 80 giri fatti oggi.

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - FEBRUARY 18:  Jorge Lorenzo of Spain and Movistar Yamaha MotoGP rounds the bend during the 2016 MotoGP Test Day at Phillip Island Grand Prix Circuit on February 18, 2016 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Nelle sue dichiarazioni di fine giornata, Lorenzo non ha nascosto una certa delusione per il verdetto del cronometro, che oltre a Vinales gli ha piazzato davanti la RC213V di Marc Marquez (Honda Repsol):

"Mi sono concentrato nel provare tante cose, quando ho avuto la gomma buona per l'anteriore la gomma posteriore non era nuova e quindi non ho potuto migliorare il mio tempo. I nostri avversari sono veloci, soprattutto Maverick, che ama questa pista e che sta guidando molto bene. Oggi abbiamo avuto alcuni problemi sul davanti in termini di stabilità, per guidare in tutta sicurezza con il gas spalancato: credo sia dovuto alla combinazione formata dal tipo di tracciato, dal tipo di asfalto e dalle curve particolari, che sono molto più veloci rispetto a Sepang. Se riusciremo a risolvere questo problema potremo essere molto più veloci, vedremo se sarà possibile."

test-motogp-australia-day-2-11.jpg

L'exploit odierno di Maverick Vinales e della sua Suzuki GSX-RR non ha comunque sorpreso troppo il Campione del Mondo, che nel complimentarsi con il connazionale ne ha approfittato per fare una considerazione sugli effetti del nuovo pacchetto elettronico, che da quest'anno sarà condiviso da tutte le moto in griglia:

"Guardando a quello che è successo oggi, sembra che la nuova elettronica cambierà considerevolmente le prestazioni delle moto su certe piste: qualcuno potrà avere un vantaggio su certe piste e poi ritrovarsi con diversi problemi su altre. Dobbiamo capire come essere più competitivi qui per mantenere lo stesso vantaggio che avevamo riscontrato a Sepang."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - FEBRUARY 18:  Jorge Lorenzo of Spain and Movistar Yamaha MotoGP starts from box during the 2016 MotoGP Test Day at Phillip Island Grand Prix Circuit on February 18, 2016 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 107 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO