MotoGP: nuovo format per le qualifiche dal 2013

A partire dal 2013, la MotoGP utilizzarà un nuovo format per le sessioni di qualifica che andranno a determinare la posizione dei piloti in griglia di partenza. La decisione è stata ufficializzata oggi a Motegi, ed è volta a rendere più spettacolari ed interessanti per il pubblico i turni del sabato, che nel formato attuale vedono la maggior parte dell'azione prendere vita a soli 10-15 minuti dalla fine. La nuova formula inoltre dovrebbe evitare di assistere a turni come quelli visti quest'anno in 'condizioni miste' asciutto/bagnato dove la maggior parte dei piloti preferisce restare ai box per evitare rischi e non aggiungere chilometraggio ai motori.

Il nuovo formato in pratica prevede due sessioni di 15 minuti (QP1 e QP2) con i piloti divisi in due gruppi a seconda dei tempi combinati delle tre sessioni di prove libere: sulla base dei tempi combinati, i 10 piloti più veloci accederanno direttamente alla QP2, mentre tutti gli altri dovranno darsi battaglia nei 15 minuti della QP1, dalla quale si qualificheranno alla QP2 solo i 2 piloti più veloci. Un totale di 12 piloti quindi parteciperà al turno finale per l'assegnazione delle prime 4 file, in una pista decisamente meno affollata e quindi con minore rischio di essere ostacolati dai piloti più lenti.

Per compensare la perdita della prima mezz'ora rispetto all'attuale format delle qualifiche - durante la quale i piloti di solito definiscono il loro set-up - sarà aggiunta una nuova sessione di prove libere (la quarta) della durata di 30 minuti e non valida per il calcolo dei 'tempi combinati', che si terrà immediatamente prima delle qualifiche. Il nuovo format quindi renderà più movimentata la vigilia dei GP, ma non si può fare a meno di notare come il numero di partecipanti previsti per la QP2 sia lo stesso di quello dei prototipi che parteciperanno alla stagione 2013.

Nuova procedura

1. Le tre sessioni libere già esistenti non cambieranno, anche se i tempi combinati di tali sessioni determineranno la partecipazione alle qualifiche finali.

2. I 10 piloti più veloci andranno direttamente alle prove di qualifica 2(QP2).

3. Tutti gli altri piloti prenderanno parte nelle prove di qualifica 1 (QP1).

4. I due piloti più rapidi delle QP1 passeranno alle QP2, formando un totale di 12 piloti per le prime 12 posizioni.

5. I piloti che non entreranno nelle prime posizioni della QP1 prenderanno posizione dalla 13ª piazza in poi secondo il proprio tempo in QP1.

Nuovi tempi di prova

- Giorno 1
FP1 - 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP
FP2 - 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP

- Giorno 2
FP3 - 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP
FP4 - 30 Minuti (nuova) non servirà per l'accesso alla QP
Pausa 10 Minuti
QP1 - 15 Minuti
Pausa 10 Minuti
QP2 - 15 Minuti

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: