Al via la Dakar 2016: le tappe

La guerra per la successione a Marc Coma, divenuto direttore tecnico, è solo uno degli argomenti per i quali vale la pena seguire la Dakar 2016, che prende il via oggi a Buenos Aires, con un prologo di poche ore.

dakar-2015-stage-10-moto-24jpg

In quindici giorni percorreranno 9300 chilometri, quanti molti motociclisti non fanno in un anno, su strade che sembrano essere state tracciate da Freddy Krueger e rischiando ovviamente la vita, ma ricavandone in compenso cariche di adrenalina da paura.

Sono i piloti della Dakar che, dopo la passerella dei due giorni scorsi, e le verifiche tecniche di oggi, nella giornata di domani inizieranno a fare sul serio con la gara vera e propria, che partirà da Buenos Aires con la consueta carovana di moto, quad, auto e camion.

Franco Picco - Yamaha 450

Sarà la prima corsa che vedrà la presenza di Marc Coma in qualità di direttore tecnico e non in sella ad una delle oltre 150 moto che si daranno battaglia sulle strade di Argentina e Bolivia, il tutto con un solo giorno di riposo, il 10 Gennaio.

Sarà possibile seguire la gara sia in tv che sul sito ufficiale della competizione. Per maggiori informazioni.

2015-dakar-2jpg

TAPPE

Prologo: Buenos Aires – Rosario
Una unica prova speciale lunga 11 km su un totale di tappa di 357, con la giornata che servirà ad avere un ordine di partenza per quella successiva, la vera tappa 1 della Dakar 2016.

Tappa 1: Rosario - Villa Carlos Paz
Oltre 600 km (632 per moto e quad, che diventano 662 per auto e camion), per la prima fatica, che si svilupperà inizialmente su strade veloci, che si trasformeranno in un misto ondulato senza grandi variazioni altimetriche.

Tappa 2: Villa Carlos Paz - Termas De Rio Hondo
Si inizia a fare sul serio, con una tappa da 786 km per moto e quad, di cui 450 di speciale, che salgono a 858, con 521 di speciale, per auto e camion, il tutto su un tracciato ondulato, ma veloce.

Tappa 3: Termas de Rio Hondo - San Salvador De Jujuy
La carovana arriva al cospetto delle Ande, in una tappa che presenta lunghezza uguale (663 km di cui 314 di speciale) per tutti i mezzi, l'occasione buona per chi vuole attaccare e creare la prima selezione. Il meteo avverso potrebbe complicare le cose.

Tappa 4: San Salvador De Jujuy - San Salvador De Jujuy
Diminuiscono i km rispetto alla giornata precedente (629, di cui 429 per moto, quad ed auto, 619 e 418 per i camion), ma aumenta la difficoltà, principalmente legata all'altura ed al variare del fondo che i piloti incontreranno, con questi ultimi che non potrannoa contare sull'assistenza.

2015-dakar-tappa-11-4jpg

Tappa 5: San Salvador De Jujuy - Uyuni
La carovana arriva a quota 4600 metri (record, per la competizione) in territorio boliviano, con moto, auto e quad che dovranno percorrere 642 km di cui 327 in speciale. Le insidie arriveranno dal meteo, dall'affidabilità dei mezzi e dalla difficoltà di orientamento.

Tappa 6: Uyuni - Uyuni
La tappa più lunga di tutta la Dakar, su un tracciato con fondo roccioso e sabbioso, per 723 km di lunghezza, di cui 542 km di speciale, ad una altitudine costantemente compresa tra tra i 3.500 e 4.200 metri dell'altopiano andino meridionale. Il percorso circolare della tappa porterà invece i camion a percorrere 600km, di cui 295 di speciale.

Tappa 7: Uyuny - Salta
La prima settimana della Dakar 2016 si conclude con un'altra maxi-tappa da 793 km totali, di cui 353 di prova speciale, con le quattro tipologie di mezzi che percorreranno lo stesso tragitto.

Finalmente un giorno di riposo, a Salta, in Argentina che verrà utilizzato dai piloti per recuperare parte delle energie già spese in questi prime sette giorni di gara.

2015-dakar-tappa-11-10jpg

Tappa 8: Salta - Belén
La Dakar entra nella sua seconda parte, con una tappa di 766 km, di cui 393 di prova speciale uguali per tutti, da percorrersi in parte su fondo sabbioso, terreno sul quale gli esperti di deserto potranno mettersi in luce.

Tappa 9: Belén - Belén
Dune di sabbia e terreno duro per la seconda tappa marathon, che prevede 285 km di prova speciali per tutti i mezzi, con le moto e quad che dovranno affrontare un totale di 436 km, mentre auto e camion 396.

Tappa 10: Belén - La Rioja
Una delle tappe probabilmente decisive, con il percorso più lungo su dune (quelle di Fiambala) di tutta la corsa che metterà a dura prova la resistenza fisica dei piloti, impegnati in una speciale di 278 km per tutte le categorie, con moto e quad che percorreranno in totale 561, che saliranno a 763 km per auto e camion.

dakar-2015-stage-12-21jpg

Tappa 11: La Rioja - San Juan
La variabilità del fondo stradale sarà la costante della terzultima tappa, in un percorso uguale per tutti dove si alterneranno pietraie a sabbia, lungo 431 km di speciale, con i chilometri complessivi che saranno 712. I giochi sembrano fatti solo in apparenza, perché il percorso si presta ad una pesante selezione, che può permettere grandi recuperi o importanti perdite di posizioni in classifica.

Tappa 12: San Juan - Villa Carlos Paz
La tappa è complessivamente la più lunga della corsa, con 931 km totali per moto e quad (di cui 481 di speciale) ed 866 (di cui 267) per auto e camion. Il terreno è semi-montagnoso, con alcune insidie che potrebbero celarsi anche sotto forma di vegetazione.

Tappa 13: Villa Carlos Paz - Rosario
L'epilogo della Dakar 2016 sarà costituito da un percorso mediamente variabile sul piano altimetrico, con fondo alternativamente sabbioso e roccioso lungo i 180 km di tragitto. Vietato distrarsi però, dal momento che la lunghezza complessiva della tappa è di 699 chilometri.

dakar-2015-tappa-13-3jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO