Yamaha Virago Cafe Racer by RPG

La Roberts Performance Group di Denver ha preso una Virago del 1982 e ne ha fatto una cafe racer usando solo parti Yamaha.

Tim Roberts, boss della Roberts Performance Group (RPG) di Denver, ha dedicato tutto il tempo libero avuto a disposizione negli ultimi 18 mesi per realizzare questa incantevole Virago Cafe Racer, basata su una Yamaha Virago XV920 del 1982.

Per realizzarla, Mr.Roberts ha usato solo parti Yamaha o create dalla sua RPG, mantenendo per quanto possibile la componentistica stock e andando a recuperare gli elementi 'non-Virago' da altri modelli 'donatori' della casa dei tre diapason (specialmente dalla YSF-R6), faro anteriore da 8" escluso. Per stessa esplicita ammissione del suo creatore, questa Virago Cafe Racer è un progetto low-budget, ma non per questo si è voluto lesinare su aspetti quali originalità e funzionalità.

La moto appare subito ben proporzionata e ottimamente rifinita. Il lavoro di Roberts è iniziato dal serbatoio di una Yamaha RD400 del '78, recuperato da un rottame e facilmente adattabile al telaio della Virago, attorno al quale ha in pratica disegnato il resto della moto per ottenere il risultato che aveva già in mente.

yamaha-xv920-caferacer-2.jpg

Per quanto riguarda l'anteriore, Roberts ha accorciato la forcella originale e aggiunto la ruota anteriore da 18" di una XS400, con due dischi della FZR400 e le pinze di una R6. I semimanubri sono stati realizzati da RPG e adornati con i comandi di una R6. Anche il telaio originale è stato opportunamente modificato (riposizionata la batteria) e il motore si appoggia a dei supporti RPG nella parte frontale.

Tra gli altri elementi custom-made da RPG ci sono il telaietto posteriore, le pedane, il sistema di scarico 2-1-2 interamente in acciaio inox, il tappo del serbatoio e i vari supporti per l'ammortizzatore riposizionato e gli affascinanti carburatori gemelli 'a vista'. La sella, per quanto considerevolmente risagomata, è quella del passeggero di una Yamaha V-Star (nome americano delle XVS DragStar), a cui Roberts ha aggiunto il suo codino con finale a luci LED.

Al posteriore, sotto al parafango fresco di trasloco, troviamo il cerchio da 18" di una XS750 con dischi, pinza e pompa freno presi in prestito, di nuovo, da una R6.

yamaha-xv920-caferacer-4.jpg

  • shares
  • Mail