Jarvis: "Yamaha ha reagito al dominio di Marquez"

Il numero uno di Yamaha Racing racconta come la voglia di rivincita di Yamaha abbia portato al dominio delle M1 nella MotoGP 2015

lin jarvis yamaha

Il Managing Director di Yamaha Racing Lin Jarvis ha sottolineato come la grande forma messa in mostra dalle Yamaha in questo 2015 sia per molti aspetti dovuta al 'dominio' del rivale Marc Marquez sul Mondiale MotoGP 2014. Nell'anno del suo secondo titolo in altrettante stagioni in MotoGP, il fenomeno spagnolo di Honda Repsol aveva infatti annichilito la concorrenza conquistando 10 vittorie consecutive a inizio anno e un totale di 13 su 18 gare a fine anno, macinando record su record durante il suo trionfale tragitto.

Secondo Jarvis, lo strapotere di Marquez e la debacle Yamaha di quell'annata ha poi avuto effetti su tutto l'ambiente del team factory di Iwata, costringendo anche Jorge Lorenzo e Valentino Rossi a compiere un ulteriore step per migliorarsi. Quest'anno i due hanno chiuso il campionato rispettivamente al 1° e al 2° posto dopo un lungo duello per il titolo durato tutta la stagione, collezionando insieme un totale di 11 vittorie.

Sfida Lorenzo Rossi MotoGP 2015

In alcune dichiarazioni rilanciate da Autosport.com, Jarvis ha raccontato in che modo il desiderio di immediato riscatto ha poi spinto ingegneri, team e piloti a tirare fuori il massimo:

"Una delle cose che mi avevano subito colpito è stato l'approccio di entrambi i nostri piloti a questa stagione. Marquez ce le aveva davvero suonate all'inizio dello scorso anno. Questo aveva causato una reazione sia sul lato tecnico, con i nostri ingegneri al lavoro sullo sviluppo di tante nuove soluzioni, che da parte dei nostri piloti, che avevano capito che per battere Marquez dovevano essere molto concentrati, molto preparati e molto dedicati. E questo è proprio quello che abbiamo visto: entrambi hanno iniziato questa stagione con un obiettivo ben preciso in mente."

rossi-lorenzo-motogp-2015-16.jpg

Jarvis ha comunque aggiunto di aspettarsi un Marquez in grande forma il prossimo anno, anche per il fatto che nel 2016 sarà lui ad essere animato da una grande voglia di riscatto. Così il boss Yamaha:

"Il prossimo anno sarà molto difficile, la competizione sarà molto intensa. Nel passato, quando avevamo Valentino e Jorge insieme, abbiamo vinto i tre titoli (piloti, costruttori e squadre, come fatto in questo 2015) per tre volte di fila. Non era stato facile ma ci eravamo riusciti. Abbiamo la migliore squadra e i migliori ingegneri del mondo, ci proveremo, ma sarà molto difficile riuscirci anche l'anno prossimo."

CORRECTION - NAME Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi and Spanish rider Jorge Lorenzo (L) chase Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez (R) during the 2015 MotoGP Malaysian Grand Prix at the Sepang International Circuit on October 25, 2015. AFP PHOTO / MANAN VATSYAYANA        (Photo credit should read MANAN VATSYAYANA/AFP/Getty Images)

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: