Lorenzo: "Rossi? Sviluppiamo la moto, nient'altro"

Jorge Lorenzo, intervistato in Spagna, parla del rapporto con Valentino Rossi e aspetta Casey Stoner in pista...

MADRID, SPAIN - NOVEMBER 23: Jorge Lorenzo attends 'El Hormiguero' TV Show  on November 23, 2015 in Madrid, Spain.  (Photo by Alberto Alcocer/Getty Images)

Il Campione del Mondo della MotoGP Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha) ha recentemente presenziato alla cerimonia di lancio di un nuovo videogioco, a Madrid, e nell'occasione è stato avvicinato dai microfoni di as.com, tornando inevitabilmente a parlare del titolo conquistato nel 2015 e del polemico epilogo della stagione.

Anche se il cinque volte iridato (tre nella classe regina) avrebbe preferito concentrare il discorso sul 2016 piuttosto che sul passato, il dualismo con il compagno di box Valentino Rossi non poteva che far comunque capolino nelle domande poste.

Movistar Yamaha MotoGP's Spanish rider Jorge Lorenzo   rides during the MotoGP qualifying session on the eve of the Valencia Grand Prix at Ricardo Tormo racetrack in Cheste, near Valencia on November 7, 2015.   AFP PHOTO/ JOSE JORDAN        (Photo credit should read JOSE JORDAN/AFP/Getty Images)

Ne riproponiamo alcuni brani, a cominciare dalle considerazioni del fuoriclasse maiorchino sul suo gelido incontro con il 'Dottore' a Milano, all'evento pre-EICMA di Yamaha per la presentazione dei nuovi modelli:

"Sinceramente, non abbiamo avuto nemmeno il tempo di parlare o di vederci. Eravamo su lati diversi del salone dove abbiamo presentiamo le moto e quando siamo scesi dal palco, una volta fatte le foto, siamo tornati nei nostri camerini."

"La situazione, dopo settimane di tensioni e scontri in un campionato molto difficile, con due versioni molto diverse dei fatti, era più tesa del solito. Questo è uno sport individuale e il nostro rapporto è cordiale e rispettoso, come lo è sempre stato, e questo è tutto. Sarebbe inutile dire che siamo amiconi e che usciamo per prenderci un caffè o qualsiasi cosa insieme... Rispetto e aiuto da ambo le parti per migliorare la moto, nient'altro."

VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 08: Jorge Lorenzo of Spain and Movistar Yamaha MotoGP prepares to start on the grid during the MotoGP race during the MotoGP Valencia Race at Ricardo Tormo Circuit on November 8, 2015 in Valencia, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

L'ultima parte di stagione è stata tra le più combattute degli ultimi anni, con Rossi e Lorenzo impegnati nel derby Yamaha per il titolo e i noti risvolti polemici a far da contorno, con scambi di accuse per la presunta imparzialità di Marc Marquez (Honda Repsol) e la penalizzazione di Rossi per il contatto di Sepang con lo stesso Marquez (seguito dal ricorso al TAS del pesarese, poi respinto). Interrogato si questo, Lorenzo ha provato a glissare:

"Abbiamo parlato tanto di queste cose e io non voglio continuare a rimuginare sulla questione. Dobbiamo cercare di dimenticare queste cose il più presto possibile, ma non il campionato, che è stato molto combattuto e ci che siamo meritiati. Speriamo che tutto torni alla normalità e insieme potremo fare un'altra tripletta come quest'anno (Yamaha ha vinto i titoli piloti, costruttori e team)."

In merito alle possibili ripercussioni che il peggioramento dei rapporti con Rossi potrà avere nel box Yamaha, Lorenzo si è detto tutt'altro che preoccupato:

"Potrebbe essere anche una cosa positiva, perché ci alleneremo di più e avremo ancora maggior desiderio di battere l'altro. Questo sarà un bene per entrambi e per Yamaha, perché andremo più veloci in moto e con più motivazioni."

VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 11:  Jorge Lorenzo of Spain and Movistar Yamaha MotoGP heads down a straight during the second day of test during the MotoGp Tests In Valencia at Ricardo Tormo Circuit on November 11, 2015 in Valencia, Spain.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Anche il chiacchierato passaggio di Casey Stoner da Honda a Ducati, con l'australiano che fungerà da test-rider (e ambasciatore del marchio) per la casa bolognese, è stato uno degli argomenti affrontati da Jorge Lorenzo. Sembra che ci siano grosse possibilità per Stoner di fare una qualche apparizione come wild-card nel corso del 2016, e lo spagnolo è sembrato quasi entusiasta ad un simile prospetto:

"Mi piace lottare e competere con i migliori, e Casey è tra i più grandi. Più ce n'è, meglio è. Avere in gara un pilota spettacolare, di talento, veloce come Casey a lottare per la vittoria con noi quattro, cinque o sei, sarebbe un'ottima cosa."

"Ci siamo sentiti con messaggi diretti su Twitter, in privato, o tramite WhatsApp. Non parliamo tutti i giorni, ci sentiamo ogni tanto per sapere come vanno le cose, ed io mi sono congratulato con lui quando ho sentito del suo passaggio da Honda a Ducati. Penso sia quello che voleva e spero di vederlo fare una gara intera con noi, per vedere se mantenuto o meno il livello a cui era prima."

Movistar Yamaha's Spanish rider Jorge Lorenzo (C) celebrates on podium winning the race and the 2015 MotoGP world championship tiltle with Repsol Honda's Spanish rider Marc Marquez (L) and Repsol Honda's Spanish rider Dani Pedrosa after the MotoGP motorcycling race at the Valencia Grand Prix at Ricardo Tormo racetrack in Cheste, near Valencia on November 8, 2015. AFP PHOTO/ JAVIER SORIANO        (Photo credit should read JAVIER SORIANO/AFP/Getty Images)

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: