MotoGP, Jarvis: "Sempre neutrali tra Rossi e Lorenzo"

Il numero 1 di Yamaha Racing spiega l'atteggiamento della squadra nell'incandescente finale del Mondiale MotoGP 2015

yfr_150203181441276_2.jpg

In alcune recenti dichiarazioni raccolte da Autosport.com, il Managing Director di Yamaha Racing Lin Jarvis è tornato a parlare delle pressioni all'interno del team ufficiale dei tre diapason derivanti dal duello iridato per il titolo MotoGP tra i suoi piloti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, vinto dallo spagnolo nell'ultimo GP di Valencia.

Dopo il ritorno di Rossi in Yamaha nel 2013, inizialmente la convivenza tra il 'Dottore' e Lorenzo era sembrata molto più amichevole di quanto non lo fosse stata nel biennio 2008-09, quando c'era addirittura un 'muro' nel box Yamaha per tenere separati i due lati del box. Quest'anno, con Rossi che ha accusato Marquez di ostacolarlo nella rincorsa al titolo a vantaggio del maiorchino, penalizzazioni e ricorsi vari, il clima tra i due è tornato a essere di nuovo pesante.

Movistar Yamaha MotoGP rider Jorge Lorenzo of Spain powers through a corner during the qualifying session ahead of the MotoGP Australian Grand Prix at Phillip Island on October 17, 2015. AFP PHOTO / Saeed KHAN IMAGE STRICTLY RESTRICTED TO EDITORIAL USE - STRICTLY NO COMMERCIAL USE        (Photo credit should read SAEED KHAN/AFP/Getty Images)

Mentre i rapporti tra i due piloti si sono gravemente deteriorati per via della lotta, Jarvis si dice convinto che la sua capacità di mantenersi neutrale abbia aiutato la squadra ad affrontare una situazione decisamente bollente:

"Penso che una cosa che mi ha aiutato è che non sono né italiano o spagnolo. Lo dico per scherzo, ma c'è anche un fondo di verità. Riuscire ad essere e rimanere neutrali è molto importante: c'è un tanta influenza di carattere nazionalistico che può intervenire - se sei spagnolo dovresti supportare i pilota spagnolo, se sei italiano dovresti supportare l'italiano - ma io ho un sacco di esperienza in questo campo, sia in positivo che in negativo. Questo aiuta a mantenere la calma in situazioni anche molto stressanti."

"E' una questione di essere sinceri con se stessi e non farsi prendere dal panico, e cercare di trovare soluzioni. Le persone possono avere soluzioni diverse per uno stesso problema, ed è molto importante ricercare una soluzione che tenga conto di tutti. Non è mai facile da gestire un singolo campione ed è ancora più difficile gestirne due. E 'stato difficile, ma ci siamo riusciti. Adesso però basta con le polemiche su quello che è successo e chi ha fatto cosa, preferisco evitarle e concentrarmi solo sull'aspetto sportivo."

valentino-rossi-motogp-2015-vr46-motegi-yamaha-7.jpg

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: