MotoGP: Jorge Lorenzo in pista in India con la Yamaha R3

Il Campione del Mondo corre in pista in India con i fortunati vincitori di un concorso Yamaha dedicato alla nuova R3.

Alcuni fortunati possessori indiani di una Yamaha R3 sono stati selezionati tramite un sito per avere la possibilità di correre in pista con il Campione della MotoGp Jorge Lorenzo sulla moto che è stata resa disponibile al pubblico lo scorso agosto, come riportato dal sito MotoGP. Lorenzo in quei giorni si trovava in India per una visita ufficiale alla Fondazione Vincente Ferrer ad Anantapur e ad una serie di progetti legati a questa istituzione come l'ospedale per gli orfani. La Fondazione nasce nel 1969 in una delle regioni più povere del mondo con lo scopo di provare a sconfiggere almeno in parte questo fenomeno.

jorge-lorenzo-in-pista-con-la-r3-000.jpg

"Sono qui per la seconda volta, non solo in India, ma su questo circuito. In totale ho guidato per sei giri, con i relativi stop per cambiare gruppo e dare spazio ai vincitori del concorso", spiega Lorenzo, "ho fatto da guida a tre gruppi di piloti lungo il percorso, ma non è stato facile, perché il fondo era bagnato, quindi ho tenuto un certo margine per evitare cadute e fare in modo che tutti potessero divertirsi. È stata un'esperienza particolare perché non dovevo andare forte come faccio di solito, ma ero responsabile anche di chi mi seguiva e dovevo fare in modo che non si facessero male".

jorge-lorenzo-in-pista-con-la-r3-003.jpg

Il concorso riservato ai possessori indiani della R3 con la comparsa di Lorenzo, ha però una valenza più profonda ed è volto a sensibilizzare alle due ruote e alla MotoGP un mercato tanto ampio quanto ancora acerbo. "Mi piacerebbe correre qui in India con la MotoGP, è un mercato molto importante per il nostro sport", si lascia scappare il maiorchino, "in molti qui amano le motociclette e nelle città si trovano più moto che auto, in compenso però non hanno ancora un Gran Premio locale in cui poter vedere da vicino i migliori piloti al mondo impegnati in gara".

  • shares
  • Mail