MotoGP: buon test per la KTM RC16 a Valencia

KTM ha completato il primo test completo della sua RC16 in vista del Mondiale MotoGP 2017 con i test rider Kallio e Hoffman.

ktm-rc16-a-valencia-1.jpg

Nel corso dell'ultimo weekend, sul circuito sul circuito 'Ricardo Tormo' di Valencia, i collaudatori ufficiali KTM Mika Kallio e Alex Hofmann sono scesi di nuovo in pista con la RC16, il prototipo della casa austriaca che nel 2017 farà il suo atteso debutto in MotoGP. Dopo la presentazione e lo shake-down iniziale di un mese fa al Red Bull Ring di Zeltweg, questo è stato in pratica il primo vero test della moto.

Il tester tedesco è sceso in pista al sabato, il finlandese è subentrato a rimpiazzarlo nella giornata conclusiva. Per Kallio si è trattato della prima 'presa di contatto' con la moto e quindi del ritorno a cavallo di una MotoGP dopo il biennio con Ducati Pramac nel 2009-2010, seguito dal ritorno in Moto2 nel 2011.

L'esperto pilota scandinavo aveva inoltre corso a Valencia in occasione dell'ultimo round del Mondiale Moto2 di quest'anno, corsosi l'8 Novembre, nel quale si era classificato 10° con la Speed-Up del QMMF Racing Team dopo il divorzio da Italtrans. Queste le considerazioni di Mika Kallio al termine della sua giornata di test:

“Avevamo molti dubbi prima del test, ma adesso sono davvero felice e posso andare in vacanza con un buon feeling. Alex e la squadra avevano fatto un lavoro fantastico, non abbiamo avuto problemi e siamo già ad un livello molto alto. In ogni caso, abbiamo ancora una lunga strada da percorrere e non vedo l'ora di fare il prossimo test.”

ktm-rc16-a-valencia-2.jpg

Prevedibilmente, non sono trapelati riscontri cronometrici, ma Alex Hofmann ha comunque fatto trapelare una certa soddisfazione per quanto fatto in questa fase iniziale del progetto:

“E' bello sapere che stiamo andando nella giusta direzione su come migliorare la moto. Mika ha corso qui qualche settimana fa ed ha ancora una mentalità da gara. È stato in grado di girare sui tempi molto interessanti. Questo dimostra che le cose procedono per il meglio; un segnale importante per la squadra prima della pausa invernale”.

Mike Leitner, consulente MotoGP per la casa austriaca, ha così commentato il lavoro svolto a Valencia:

“Sono molto impressionato per quello che la squadra ha ottenuto in appena quattro settimane. L’atmosfera che c’è nel team permette di lavorare bene e più velocemente, con delle eccellenti ripercussioni in azienda. Il circuito di Valencia ha più grip rispetto all’Austria, ma la nostra moto è andata forte su entrambi i tracciati. Sono soddisfatto anche dei nostri collaudatori: stanno lavorando in modo professionale”.

ktm-rc16-a-valencia-3.jpg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: