MV Agusta Dragster RR LH44 by Lewis Hamilton

MV Agusta e il tre volte-iridato della Formula 1 hanno realizzato una versione speciale della Dragster RR a tiratura limitata: ecco i suoi segreti.

L'inglese Lewis Hamilton, fresco della conquista del terzo titolo mondiale in Formula 1, ha unito le forze con MV Agusta per creare la Dragster RR LH 44, una versione a tiratura limitata di 244 esemplari della Dragster RR creata seguendo l'input del fuoriclasse britannico dell 4 ruote - di cui avevamo già intravisto qualche teaser - che è stata svelata in anteprima mondiale al Salone EICMA 2015 di Milano.

In termini tecnici, questa LH44 non si discosta quasi per nulla dal modello di derivazione, cui aggiunge una livrea in bianco perla, cerchi a raggi con finitura dedicata e altre chicche speciali in ergal rosso quali le protezioni motore, i foderi della forcella Marzocchi da 43 mm, le leve al manubrio, il tappo serbatoio e della pompa freno anteriore. Non serie di “44” - il numero di gara di Hamilton - sparsi quà e là, oltre al logo della pantera e alla firma del pilota britannico nella zona frontale (dove c'é la targhetta identificativa della serie numerata).

La maggior parte delle sovrastrutture della LH44 è in fibra di carbonio, con finitura 3K opaca. Con questo materiale sono stati realizzati i parafanghi anteriori e posteriori, il cupolino, i convogliatori e i fianchetti laterali, la protezione para-calore del silenziatore, della trasmissione e del forcellone e il carter pignone.

Commentando l'arrivo della Dragster a lui dedicata, lo stesso Lewis Hamilton ha dichiarato:

"Ho una passione enorme per le moto, dunque l'opportunità di lavorare con MV Agusta alla “mia” Dragster RR è stata una bella esperienza. E' stato molto divertente seguire il processo creativo insieme al team MV e la moto è incredibile. Molto aggressiva e con una cura del dettaglio fantastica, sono molto orgoglioso del risultato. Amo guidare questa moto, è molto divertente. Mi auguro che i nuovi proprietari la amino come la amo io», ha detto Hamilton in occasione del lancio."

MV Agusta Dragster RR LH44 - Motore

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-21.jpg

La MV Agusta Dragster RR LH44 è spinta dall'ormai noto tre cilindri in linea da 798 cc di MV Agusta, con raffreddamento a liquido e olio con radiatori separati, sviluppato ulteriormente dal reparto Ricerca e Sviluppo di Schiranna. E' derivato dal propulsore che equipaggia Brutale 800 e Brutale Dragster 800 ed è accreditato di una potenza dichiarata di 140 CV a 13.100 giri e pesa 52 kg, con massa e ingombri alquanto ridotti a dispetto della media cilindrata. 86 Nm a 10.100 giri/min il picco di coppia.

Il tre cilindri in linea di MV permette di ottimizzare la distribuzione dei pesi, mentre l’albero motore controrotante - soluzione tecnica mai adottata prima su modelli di grande serie - contribuisce a esaltare le prestazioni dinamiche, prerogative che rendono questo motore un esempio dell’eccellenza ingegneristica italiana.

MV Agusta Dragster RR LH44 - Ciclistica

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-9.jpg

Per quanto riguarda la ciclistica, non ci sono variazioni di rilievo da segnalare rispetto alla già conosciuta Brutale 800 Dragster RR. La struttura del telaio propone una soluzione che identifica tutte le MV Agusta dell’attuale generazione: il traliccio di tubi in acciaio ALS, integrato con piastre in lega leggera di alluminio nella zona posteriore di fulcro del monobraccio. Questa scelta costituisce un efficace sintesi tra l’esigenza di offrire adeguata rigidità torsionale e quella di mantenere quanto più possibile contenuto il peso complessivo del veicolo.

Le sospensioni si avvalgono di componentistica ulteriormente evoluta e integrata: in particolare è montato l’ammortizzatore di sterzo, siglato CRC e regolabile, in modo da adattare il funzionamento alle condizioni della strada o della pista, come alle preferenze di chi guida. La forcella Marzocchi sfrutta steli rovesciati di 43 mm di diametro in alluminio con trattamento DLC (Diamond Like Carbon) sulle canne, più leggeri e ancora più belli da vedere grazie all’anodizzazione rossa; l’escursione è di 125 mm, la stessa dell’ammortizzatore Sachs vincolato al monobraccio.

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-2.jpg

L’impianto frenante è tutto Brembo: coppia di dischi anteriori flottanti da 320 mm di diametro con pinze a quattro pistoncini e disco posteriore da 220 mm con pinza a doppio pistoncino. L'ABS ovviamente di serie completa il quadro, garantendo sicurezza e prestazioni anche su fondi viscidi o bagnati.

L’interasse è contenuto in 1.380 mm, con avancorsa di 95 mm, mentre la sezione degli pneumatici è immutata, con il caratterizzante posteriore Pirelli Diablo Rosso II da 200 mm con spalla /50. La sella è 811 mm da terra, mentre tra le novità figurano i cerchi a raggi e le grafiche dedicate, con l’apporto di numerosi strati di vernice.

MV Agusta Dragster RR LH44 - Elettronica

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-17.jpg

La MV Agusta Dragster RR LH44 è equipaggiata con la seconda generazione del sistema integrato di iniezione-accensione MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System), con mappature più efficienti e puntuali e in grado di coniugare la potenza del tre cilindri 800 con un grande contenimento dei consumi.

Il MVICS basa la sua azione sulla centralina di controllo motore Eldor EM2.0 e sul corpo farfallato Mikuni Full Ride-By-Wire. Come sugli altri modelli tre cilindri MV Agusta, il sistema offre la possibilità di configurare il controllo di coppia su quattro mappe: tre di queste propongono una combinazione di parametri predefinita (Sport, Normal e Rain); la Custom può essere impostata dal pilota intervenendo su parametri come risposta motore, limitatore di giri, risposta della coppia motore, sensibilità del comando gas, freno motore.

Immancabile il controllo di trazione su otto livelli, disinseribile e dotato di mappature specifiche per questo modello. La gestione delle prestazioni passa anche attraverso il nuovo Quickshifter EAS 2.0, che assicura cambiate rapidissime senza azionare la frizione, né in salita, né in scalata. Novità assoluta per moto di questa categoria è infatti rappresentata dal “downshifter”, il sistema di assistenza elettronica in scalata, resa ancora più efficace dalla nuova frizione con sistema antisaltellamento che migliora la gestione della moto in ingresso curva.

MV Agusta Dragster RR LH44 - Scheda Tecnica

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-7.jpg

MOTORE
Tipo: Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole
Distribuzione: Doppio albero a camme in testa;
Cilindrata totale: 798 cm3
Rapporto di compressione: 13,3:1
Avviamento: Elettrico
Alesaggio per corsa: 79 mm x 54,3 mm
Potenza max. a giri/min (all’albero)**: 103 kW (140 CV) a 13.100 giri/min
Coppia massima giri/min: 86 Nm (8,77 kgm) a 10.100 giri/min
Raffreddamento: A liquido e olio con con radiatori separati
Accensione: - Iniezione Sistema integrato di accensione-iniezione MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) con sei iniettori. Centralina di controllo motore Eldor EM2.0; corpo farfallato full drive by wire Mikuni; bobine pencil-coil dotate di tecnologia “ion-sensing”, controllo della detonazione e misfire. Controllo di coppia con 4 mappe, Traction Control ad 8 livelli di intervento.
Sistema cambio elettronico: MV EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift up & down)
Frizione: Multidisco in bagno d’olio con dispositivo antisaltellamento meccanico
Cambio velocità: Estraibile a sei velocità con ingranaggi sempre in presa
Rapporti primaria: 19/36
Rapporti cambio
Prima: Velocità 13/37
Seconda: Velocità 16/34
Terza: Velocità 18/32
Quarta: Velocità 19/30
Quinta: Velocità 21/30
Sesta: Velocità 22/29
Rapporto finale di trasmissione: 16/41

IMPIANTO ELETTRICO
Tensione impianto: 12 V
Alternatore: 350 W a 5000 giri/min
Batteria: 12 V - 8,6 Ah

DIMENSIONI E PESO
Interasse: 1380 mm
Lunghezza totale: 2060 mm
Larghezza max.: 825 mm
Altezza sella: 811 mm
Altezza min. da terra: 149 mm
Avancorsa: 95 mm
Peso a secco: 168 kg
Capacità serbatoio carburante: 16,6 l

PRESTAZIONI
Velocità max.*: 245,0 km/h

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-12.jpg

TELAIO
Tipo: Tubolare a traliccio in acciaio ALS
Materiale piastre fulcro forcellone: Lega di alluminio

SOSPENSIONE ANTERIORE
Tipo: Forcella Marzocchi oleodinamica a steli rovesciati in alluminio con trattamento DLC, con foderi anodizzati color rosso e con sistema di regolazione esterno e separato del freno in estensione, in compressione e del precarico molla
Ø Steli: 43 mm
Corsa sull’asse gambe: 125 mm

SOSPENSIONE POSTERIORE
Tipo Progressiva, monoammortizzatore Sachs
regolabile in estensione, in compressione
e nel precarico molla
Materiale forcellone oscillante monobraccio Lega di alluminio
Corsa ruota 125 mm

FRENI
Anteriore: A doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia frenante e flangia in acciaio
Pinza freno anteriore: Radiale Brembo a 4 pistoncini (Ø 32 mm)
Posteriore: A disco in acciaio (Ø 220 mm)
Pinza freno posteriore: Brembo a 2 pistoncini (Ø 34 mm)
Sistema ABS: Bosch 9 PLUS con RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation)

CERCHI
Anteriore: Materiale / dimensioni A raggi in lega di alluminio 3,50 ” x 17 ”
Posteriore: Materiale / dimensioni A raggi in lega di alluminio 6,00 ” x 17 ”

PNEUMATICI
Anteriore: 120/70 - ZR 17 M/C (58 W)
Posteriore: 200/50 - ZR 17 M/C (75 W)

CARROZZERIA
Materiali: Termoplastici - Carbonio - Ergal

CONTENUTI
Ammortizzatore di sterzo: Con sistema di regolazione manuale su 8 livelli
Componenti in ergal; Leve freno e frizione - Protezione telaio e motore kit pedane - Tappo benzina a sgancio rapido - Tappo olio/vaschetta freno.
Componenti in carbonio: Protezione scarico - Porta targa - Copertura air - box - Copertura forcellone - Spoiler strumentazione - Parafango anteriore/posteriore - Estrattore aria - Copri pignone - copri catena superiore.
Sella Trapuntata.

mv-agusta-dragster-rr-lh44-lewis-hamilton-6.jpg

  • shares
  • Mail