WSBK, Suzuki: Camier confermato per il 2013, Hopper si prende 'una pausa'

Superbike 2012 - Portimao - Box e del Paddock

Nel corso del weekend dell'ultimo appuntamento stagionale del Mondiale SBK 2012, il GP di Francia, il team FIXI Crescent Suzuki ha comunicato alcune importanti decisioni per quello che sarà l'impegno della scuderia nel campionato delle 'derivate di serie' nel prossimo anno.

FIXI rimarrà come sponsor principale del team, e l'inglese Leon Camier sarà ancora uno dei piloti che nel 2013 cercheranno di portare al successo la GSX-R 1000. L'americano John Hopkins invece ha deciso di prendersi un periodo 'sabbatico' lontano dalle corse per concentrarsi sul suo completo recupero dagli infortuni, che ne hanno pesantemenete compromesso il rendimento in questa stagione e che gli hanno tra l'altro impedito di partecipare all'ultimo round di Magny-Cours.

"Sono felice di poter continuare a lavorare con FIXI Crescent Suzuki e con tutta la squadra - ha commentato Camier, che ha chiuso l'annata al 14° posto in classifica con 115.5 punti - Abbiamo avuto un inizio difficile nel 2012, ma i ragazzi hanno lavorato duramente per cambiare le cose e ora siamo più competitivi e più vicini al podio. Io volevo davvero rimanere quì, per continuare il lavoro che abbiamo iniziato e per vincere gare con la Suzuki: questo è ancora il nostro obiettivo, e su questo ci focalizzeremo principalmente per il 2013. L'intero team è totalmente concentrato sull'avere successo in Superbike, e a giudicare da quanto sta accadendo in questi giorni ci stiamo proprio muovendo nella direzione giusta. E' bello sentirsi parte di questo progetto."

Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao

La stagione di Hopkins è stata invece flagellata da una serie di guai fisici che non gli hanno mai permesso di esprimere il suo pieno potenziale: già a Gennaio il pilota americano si era sottoposto all'amputazione dell'anulare della mano destra per non compromettere la fase di test pre-stagionali con il nuovo team, poi l'incidente e conseguente frattura della stessa mano in Australia, poi il rientro a Imola e, solo due gare dopo, l'incidente di Monza, con i conseguenti problemi all'anca e la frattura a un piede.

"Ho sofferto molto a causa della mia anca dopo l'incidente a Monza - ha spiegato il popolare 'Hopper' - e mi rendo conto che risolvere i miei problemi fisici deve essere la mia priorità prima di poter anche solo pensare di poter tornare a correre. Non volevo prendere impegni con il team FIXI Crescent Suzuki per il 2013 se non fossi stato in grado di dare il 100%, e questo perché l'infortunio è una preoccupazione costante. Quindi, anche se si tratta di una decisione difficile, è sicuramente quella giusta. Andrò in America per una serie di esami, e poi decideremo quale sarà il miglior percorso riabilitativo. Se si tratterà di utilizzare una protesi per l'anca o qualcosa di simile, io sono disposto a fare anche quello per riavere indietro la mia salute e la mia condizione fisica."

Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao
Superbike 2012 - GP di Portimao

"Al momento l'infortunio sta condizionando tutto quello che faccio a casa mia, la mia vita personale e la mia vita nelle corse, per cui ho bisogno di risolvere la cosa nel modo corretto. Ho ancora la voglia e la passione per correre contro i migliori piloti del mondo, ma ogni volta che ci ho provato in questa stagione l'anca mi ha rapidamente e dolorosamente ricordato che dovevo fare attenzione, e questo non è certo il modo di correre."

"Tutta la squadra mi ha dato grande supporto quest'anno perchè sapevano quello che stavo affrontando, ed io voglio ringraziare tutti per il loro incoraggiameto ed il loro sostegno. Vorrei anche ringraziare i tifosi ed i miei sponsor personali - in particolare Arai, Alpinestars e Monster, che sono stati con me per tanto tempo - perchè mi hanno supportato positivamente: mi dispiace che le cose non abbiano funzionato quest'anno, ma spero davvero di poter tornare!"

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: