MotoGP Silverstone: Rossi “lectio magistralis”. I ducatisti Petrucci e Dovisioso sul podio "tricolore"

Agli appuntamenti che contano Valentino Rossi c’è centrando come oggi a Silverstone una vittoria dorata che non ipoteca il titolo iridato ma lo avvicina all’agognato preziosissimo traguardo.

motogp-2015-silverstone-6.jpg

Agli appuntamenti che contano Valentino Rossi c’è centrando come oggi a Silverstone una vittoria dorata che non ipoteca il titolo iridato ma lo avvicina all’agognato preziosissimo traguardo.

L’ambaradan del meteo, con la ripartenza con gomme rain, sembrava favorisse Lorenzo, involatosi al verde del semaforo. Solo un fuoco di paglia, con il maiorchino tornato nel gorgo grigio e bagnato di una delle sue giornate da “bambola”, bruciato prima dagli arrembanti anfibi Rossi e Marquez poi sfilato via via da Petrucci e Dovizioso in gran recupero, con i ducatisti a sbertucciare un fin troppo prudente Pedrosa.

Il duo di testa, con l’italiano della Yamaha a fare da apripista allo spagnolo della Honda, pare girare di conserva, addirittura con Rossi indeciso se spingere ulteriormente tentando di scrollarsi di dosso l’ingombrante ombra di Marquez o se farsi passare da quest’ultimo per abbassare il ritmo di gara, giocandosi il tutto per tutto nel finale.

Ma è Marc, a otto giri dalla fine, a risolvere il problema con uno svarione che lo scaraventa a terra in uscita di curva e gli fa dire con tutta probabilità addio al mondiale. Così Valentino vola verso la vittoria trasformando una possibile giornata terribile in un trionfo.

motogp 2015 silverstone gara marquez rossi

Fortuna? Rossi raccoglie il frutto di una grande corsa, condotta con maestria, intelligenza, volontà di vittoria: una vera e propria lectio magistralis.

Ma oggi il cielo plumbeo di Silverstone si è tinto meravigliosamente del bianco rosso verde del nostro “tricolore” perché altri due italiani, Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, hanno fatto da degni scudieri al nove volte campione del mondo pesarese, con un podio che riporta sugli altari la Ducati.

Rossi primo, Petrucci secondo, Dovizioso terzo: un quasi miracolo! Chi l’avrebbe detto alla vigilia?

Solo quarto Lorenzo che perde punti pesantissimi in classifica nei confronti di Rossi. Solo quinto Pedrosa, ancora una volta privo di ciò che serve a un fuoriclasse e di ciò che serve alla Honda.

Silverstone ha mantenuto la promessa di corsa spartiacque per il titolo. Titolo che resta aperto fra Rossi e Lorenzo ma col vento in poppa per il campione pesarese, presto in una corsa, quella di Misano, che davvero potrebbe chiudere il discorso iridato 2015. Mai dire mai.

podio motogp valentino rossi 2015 silverstone gara

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: