MotoGP Silverstone: delusione Ducati in qualifica

Iannone 9° e Dovizioso 12° il magro bilancio del Ducati Team nelle qualifiche per il GP di Gran Bretagna: i commenti dei piloti

ducati-silverstone-2015-1.jpg

Gli esiti delle qualifiche per il GP di Gran Bretagna sono stati certamente lontani dalle aspettative del Ducati Team, che ha visto i suoi due piloti Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso chiudere rispettivamente al nono e al dodicesimo posto e con distacchi piuttosto pesanti dai migliori.

Gli alfieri di Borgo Paingale partiranno quindi dalla terza e dalla quarta fila dello schieramento per la gara di domani (clicca qui per orari e copertura TV), ma le indicazioni fin qui raccolte non possono che lasciare diversi dubbi sull'effettività competitività della Desmosedici GP15 sul lungo tracciato inglese.

ducati-silverstone-2015-2.jpg

Andrea Iannone aveva terminato le FP4 con una più che incoraggiante seconda posizione, ma nella Q2 non è però riuscito a ripetersi sugli stessi livelli chiudendo con un miglior personale di 2:01.874, a oltre 1"6 dalla pole firmata Marc Marquez (Honda Repsol). Commentando il risultato di oggi, l'abruzzese non ha nascosto il rammarico per una prestazione tutt'altro che memorabile:

“In generale la mia qualifica non è stata un granché, ma nel mio giro migliore ho commesso un errore nel T2 all’ingresso della chicane, dove ho perso l’avantreno e quindi sono riuscito a migliorare soltanto di poco. E’ un peccato perché sicuramente avremmo potuto girare più forte, ma quando spingi e sei al limite può sempre succedere. Questa mattina ho fatto un po’ di fatica, ma poi in FP4 abbiamo fatto una modifica importante al setting che mi ha aiutato e sono stato subito più veloce, segnando dei buoni tempi che spero di poter ripetere domani in gara.”

ducati-silverstone-2015-3.jpg

Nelle FP3 del mattino, Andrea Dovizioso aveva ottenuto una promettente terzo posto a cinque decimi dal provvisorio best lap, ma nella Q2 non è riuscito a far meglio di un 2:01.979 che ha 'pagato' 1.745 di ritardo dalla pole record del Campione del Mondo, relegandolo dietro a Yonny Hernandez (Octo Prac Ducati):

“Fino a questa mattina avevamo fatto un buon lavoro, migliorando turno dopo turno la moto, fino ad ottenere un buon passo. Nelle FP4 avevamo in programma una comparazione fra due ammortizzatori posteriori ma appena sono partito ho avuto un problema con la frizione e mi sono dovuto fermare. In un circuito lungo come Silverstone se ti fermi ai box non hai poi la possibilità di fare molti altri giri. Sono perciò arrivato in qualifica senza avere riferimenti recenti e ciò ha compromesso la mia prestazione. Recuperare posizioni al via non sarà facile, anche perché il rettilineo di partenza è corto, ma cercherò comunque di portarmi subito il più avanti possibile.”

ducati-silverstone-2015-4.jpg

  • shares
  • Mail