Motocross: Ryan Dungey, niente MXGP, il livello è troppo basso rispetto agli USA

Il trionfatore nell'AMA Supercross sul sempre caldo argomento della rivalità tra piloti europei e statunitensi.

dungey2.jpg

Deve essere una questione di nome. Dopo Villopoto, approdato (e naufragato) quest'anno nel campionato MXGP, anche un altro illustre “born in the USA” di nome Ryan, Dungey, recente trionfatore nell'AMA Supercross, butta un po' di benzina sul fuoco sul sempre caldo argomento della rivalità tra piloti europei e statunitensi.

La sua recente dichiarazione di non voler partecipare al mondiale MXGP perché il livello sarebbe troppo basso rispetto al campionato a stelle e strisce, porterà quasi certamente dietro una prevedibile scia di critiche.

dungey1.jpg

Poco importa se il due volte titolato oltreoceano, non più tardi di alcuni mesi fa, aveva espresso parole di elogio per Tony Cairoli e per il cross europeo, lasciando aperta la possibilità di poter correre nel Vecchio Continente.

Il Dungey che ha risposto alle domande di Racer X, si sarebbe detto certo del fatto che il top dei piloti sia senza dubbio dove lui corre adesso, così come le migliori piste, visto che ha affermato di non amare le grandi differenze che ci sono tra un tracciato europeo e l'altro.

dungey3.jpg

Punti di vista, ovviamente, anche se, e non è campanilismo, il buon Ryan forse si è dimenticato troppo velocemente dei risultati ottenuti dal suo connazionale Villopoto nella stagione 2015, senza contare che per trovare un pilota yankee iridato nel mondiale motocross, occorre tornare all'inizio degli anni '90, scomodando Donnie Schmit e Trampas Parker.

L'auspicio è che Dungey possa tornare sui suoi passi, almeno nel considerare il fatto che un campione completo debba confrontarsi con gli avversari, vincendo, su tutti i tipi di circuito e non solo su quelli indoor USA perché, diversamente, il tutto profuma unicamente di favola della volpe e dell'uva...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: