Pol Espargarò: "Marquez è sempre stato aggressivo"

Lo spagnolo del team Yamaha Tech3 torna sul tema del presunto eccesso di aggressività del Campione del Mondo della MotoGP.

pol-espargaro-2015-1.jpg

Sono ormai diversi anni che Pol Espargarò (Monstar Yamaha Tech3) si trova ad 'incrociare le armi' in pista con il connazionale e quasi coetaneto Marc Marquez (Honda Repsol) ed è quindi facile capire come il minore dei fratelli Espargarò abbia maturato una certa esperienza nel confrontarsi con l'attuale Campione del Mondo della MotoGP.

Nel 2012 i due furono protagonisti di un duello senza esclusione di colpi per il titolo della Moto2, e proprio a questo a fatto riferimento il pilota spagnolo - fresco di rinnovo con il suo attuale team per il 2016 - quando il tedesco Speedweek gli ha chiesto il suo parere sul piglio aggressivo del fenomeno di HRC.

pol-espargaro-2015-2.jpg

"Ne ho vissute diverse di battaglie con Marc, per due anni sono stati una parte costante della mia vita [ride2]. Ma ricordo ancora quando mi sono lamentato io a riguardo: a quel tempo, ai piloti della MotoGP fu chiesto anche il loro parere e soprattutto Jorge [Lorenzo3] aveva ritenuto che non fosse troppo aggressivo. Ma lui non era ancora nei miei panni: quando anche lui ha avuto a che fare con questo - per esempio a Jerez nel 2013 - ha detto subito che Marquez guida in modo aggressivo e pericoloso"

"Questo non è stato molto corretto, perché Marquez ha sempre guidato in maniera aggressiva. Quando vedi le immagini in televisione e non succede a te, allora pensi che va bene. Marquez guida molto aggressivo, a volte troppo: ha già conseguito importanti vittorie in questo modo, ma abbiamo tutti bisogno di fare un po' più di attenzione perché lottiamo l'uno contro l'altro su moto molto potenti e veloci."

moto2-2012-espargaro-marquez.jpg

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: