MotoGP, Albesiano: "Bradl capirà l'Aprilia in 2 gare"

Il numero 1 delle attività sportive Aprilia commenta l'ingaggio del pilota tedesco, subito in pista a Indy con la RS-GP.

bradl-2015.jpg

Nelle quattro settimane che sono trascorse dall'ultimo round del Sachsenring, il terremoto giudiziario che ha sconvolto il team Forward Racing è sicuramente il singolo evento che ha portato i maggiori sconvolgimenti nel paddock della MotoGP.

Il team italo-svizzero è già stato 'esonerato' dal partecipare al prossimo GP di Indianapolis, che questo weekend chiuderà le vacanze estive del Motomondiale (clicca qui per orari e copertura TV), e appare in forte dubbio per il round di Brno della settimana successiva, ma Stefan Bradl - almeno per quanto lo riguarda - ha già risolto il problema.

Svincolatosi dal legame contrattuale con Forward e prontamente ingaggiato da Aprilia Racing per rimpiazzare l'esule Marco Melandri, il pilota tedesco inizierà infatti la sua nuova avventura da pilota factory di Noale proprio a Indy, con le prime libere del venerdì.

albesiano.jpg

I alcune dichiarazioni raccolte dal tedesco Speedweek, il responsabile delle attività sportive Aprilia Romano Albesiano ha spiegato come l'accordo con l'ex-iridato della Moto2 sia maturato con qualche mese di ritardo:

"Stefan era un pilota che volevamo fin dall'inizio per il nostro progetto in MotoGP. L'anno scorso non abbiamo trovato l'accordo per il 2015, ma siamo comunque rimasti in contatto. Adesso si è presentata l'opportunità di collaborare per la seconda parte della stagione e l'abbiamo colta al volo."

Per quanto riguarda l'inevitabile periodo di adattamento di Bradl al prototipo RS-GP di Noale, Albesiano ha osservato:

"Penso che la nostra moto sia molto diversa da quella che Stefan ha utilizzato fino ad ora. Non ha aspetti negativi specifici o particolari punti deboli, ma naturalmente Stefan ci si dovrà abituare e occorrerà del tempo prima che riesca a 'capirla' fino in fondo. Non credo basterà un weekend gara, credo ne serviranno un paio, ma penso anche che a Indianapolis e a Brno si inizierà a vedere il potenziale di Stefan con la nostra moto."

"Dalla terza gara in avanti potrebbe già essere molto competitivo, spero davvero che avremo successo nella seconda parte della stagione perché sia lui che noi ne abbiamo davvero bisogno."

"La mia opinione è che il potenziale di Stefan sia molto simile a quello di Alvaro. Penso che dopo un paio di gare i due saranno molto vicini."

bradl.jpg

Anche se presto il focus del reparto corse Aprilia si sposterà sulla moto 2016, Albesiano ha confermato che nel frattempo proseguirà anche il lavoro di sviluppo sulla moto attuale:

"Si, certo. Abbiamo molte soluzioni diverse per il set-up da provare e abbiamo molte nuove parti che dobbiamo testare: telaio, forcellone, e così via. Ma non vogliamo testare queste parti alla prima gara con Stefan: lui deve prima adattarsi alla moto. Abbiamo anche altre opzioni che ci aiuteranno a migliorare la nostra situazione."

"Dovremmo avere un nuovo step per il motore il Lunedì dopo il GP di Brno, che speriamo di far provare anche a Stefan. Se questo aggiornamento sarà approvato, lo useremo nella seconda parte della stagione ancora in alcune gare."

laverty-michael.jpg

  • shares
  • Mail