ISDE 2012: la Maglia Azzurra chiude con il terzo posto al Six Days in Germania

L'ISDE 2012 è stata una bellissima avventura per i piloti della Maglia Azzurra, che chiudono questo importante appuntamento internazionale con il fuoristrada con un ottimo terzo posto nel Trofeo Mondiale. Risultato che ha portato tanta gioia e ottimismo all'interno del Team, dove i piloti adesso si preparano ad affrontare con una marcia in più l'appuntamento con l'ISDE 2013 in Sardegna, esattamente tra un anno.

La prova finale dell'ISDE 2012 svoltosi in Germania, è stata caratterizzata da un percorso misto asfalto-fuoristrada interno al circuito del Sachsenring. Una gara, quella di sabato, non proprio entusiasmante, con pochi sorpassi e passaggi abbastanza facili. Ottima la prestazione dei piloti della Maglia Azzurra, con Alex Salvini che chiude al terzo posto in E2 dietro Renet e Aubert e con il sesto posto nella classifica generale. Grande prestazione in E1 per il pilota Honda Maurizio Micheluz e niente male le performance degli altri piloti Deny Philippaerts, Manuel Monni e Mirko Gritti, tutti reduci di una Sei Giorni quasi impeccabile.

Il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Paolo Sesti, ha commentato:“Lo scorso anno annunciavo che avremmo voltato pagina e ora posso dire che siamo sulla strada giusta per tornare nel giro di qualche edizione nuovamente protagonisti, anche se il lavoro è ancora lungo. Nel Trofeo siamo stati bravi ad ottenere un meritato terzo posto, il rimpianto è nello Junior dove sono certo che senza il forfait di due piloti avremmo lottato fino alla fine per qualcosa di importante. Ora il pensiero è già al prossimo anno quando ospiteremo la Sei Giorni 2013. Sicuramente dimostreremo ancora una volta l’eccellenza della nostra organizzazione. Per quanto riguarda l’aspetto sportivo non sarà semplice, ma contiamo di recitare un ruolo da protagonisti”.

Alex Salvini - Enduro 2: "L'evento di quest'anno è stato molto bello. Il percorso era molto tecnico e le prove speciali mi hanno divertito parecchio, e ho ammirato il lavoro degli organizzatori perché hanno saputo allestire durante la stagione alcune prove davvero difficili ma comunque divertenti. Ho fatto una buona partenza e sono stato in bagarre per buona parte della gara. Sono davvero felice dei miei risultati e di aver contribuito a far guadagnare il terzo posto all'Italia nel Trofeo Mondiale!"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: