Intervista ad Andrea Dovizioso: presente e futuro in...

Compleanno di Andrea DoviziosoDopo la bella gara di Andrea Dovizioso a Jerez de La Frontera lo abbiamo contattato per sapere qualcosa in più della gara e sul suo futuro.

D: Innanzitutto complimenti per la gara in Jerez, ci avete fatto divertire davvero e quella staccata a ventaglio a 3 (tu, Lorenzo e Bautista) a nove giri dal termine è stata stupenda. Ti sei divertito immagino?
R: Innanzitutto grazie per i complimenti. Sì indubbiamente mi sono divertito molto, ho dato tutto sin dall'inizio perché sapevo che sarebbe stato duro competere con i piloti Aprilia. E' stato eccitante!

D: In un tracciato come Jerez la tua Honda sembrava, almeno inizialmente, non soffrire troppo della differenza di potenza/velocità max. Credo però sia stato "solo" merito della tua "manetta". E' così?
R: La mia Honda ha un buon bilanciamento telaio/sospensioni/potenza che mi permette di sfruttarla quasi sempre al 100%. Con questo vantaggio riuscivo a staccare dopo e a eguagliare le Aprilia. Le differenze tra le due marche così non si notano, purtroppo si vedono quando inseguo, per questo voglio e devo stare davanti.

D: Anche se la Honda non sviluppa più i "due tempi" sai se vi fornirà del nuovo materiale per le prossime gare?
R: La Honda sta continuando lo sviluppo, però con precisione non sappiamo se e quando ci fornirà del materiale nuovo.

D: Mentalmente è difficile vedersi passare così spesso di motore, anche se poi tu grazie alle staccate riesci a recuperare i metri persi in rettilineo. Come riesci a reagire? Non ti fa arrabbiare non poter combattere ad armi pari?
R: E' frustrante combattere non ad armi pari con piloti che sai essere al tuo stesso livello a livello di capacità. Sfiderei molti di loro ad essere al mio posto e faticare il triplo per colmare i limiti della moto.

D: Progetti futuri? Ti vedremo nella MotoGP nel 2008?
R: I progetti ci sono, la mia speranza è quella di passare alla MotoGP.

D: Accetteresti un'offerta della Honda, visti i problemi che sta avendo Melandri ad avere lo stesso trattamento dei piloti ufficiali?
R: Beh io credo molto in me stesso, se potessi avere una moto ufficiale sarei molto contento.

D: Come ha festeggiato il tuo compleanno (venerdì 23/03), visto che era in pista?
R: Abbiamo fatto una festa in hospitality con il team e alcuni amici e siccome compiva gli anni anche il mio telemetrista, abbiamo fatto una gara io e lui a chi mangiava nel minor tempo alcuni bignè con la panna senza usare le mani... avevo la panna ovunque!

D: Un grosso in bocca al lupo per la stagione e tieni alto l'onore del numero che porti sulla carena.
R: Grazie e crepi il lupo!

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: