MotoGP Mugello, Iannone 2°: "Ringrazio tutti!"

Il pilota di Vasto regala alla Ducati il podio nel GP d'Italia della MotoGP al Mugello: "La GP15 è una moto fantastica!"

MOTO-PRIX-ITA

Fantastica prestazione per Andrea Iannone (Ducati Team) nel Gran Premio d'Italia del Mugello della MotoGP, appuntamento 'di casa' per lui come per tutto il team di Borgo Panigale. Il talento di Vasto, che aveva iniziato il weekend con la brutta notizia della microfrattura alla spalla, ha infatti guidato sopra il fastidio all'articolazione per portare a casa un ottimo 2° posto che 'salva' il weekend Ducati, con il team-mate Dovizioso finito presto KO per un problema tecnico alla sua Desmosedici GP15.

Con un Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha) oggi 'fuori portata' per tutti, Iannone si è mantenuto costantemente nel gruppo dei primi inseguitori del maiorchino conquistando il secondo posto a pochi giri dalla fine e difendendolo con successo dalle mire di Dani Pedrosa (Honda Repsol) prima e Valentino Rossi (Movistar Yamaha) poi.

OK_TI15040

Per il pilota abruzzese si è trattato di un grande risultato, secondo podio stagionale dopo il terzo posto al debutto in Qatar e miglior piazzamento in carriera in MotoGP, un risultato che in molti avevano escluso al via del GP dopo una sua apparente 'falsa partenza' dalla pole position conquistata nelle qualifiche di ieri. Queste le parole con cui Iannone ha espresso la sua gioia a fine gara:

“Sono davvero molto contento per il risultato di oggi: è stato incredibile perché non era assolutamente facile ottenere il podio. La mia squadra ha fatto un lavoro eccellente, la moto ha funzionato veramente molto bene e la Clinica Mobile mi ha davvero aiutato tantissimo durante tutto il weekend. Questa GP15 è veramente una moto fantastica, e sono riuscito a gestire la gara molto bene."

"All’inizio volevo provare a stare con Jorge: lui non aveva un ritmo superiore al nostro, ma riusciva a tenerlo rischiando meno. Quando mi sono accorto che stavo forzando, ho cercato di mantenere il mio passo, fare la mia gara e controllare la mia spalla, che da metà gara ha cominciato dare segnali di affaticamento. Voglio ringraziare tutti perché questo risultato è frutto di un lavoro di gruppo, che abbiamo costruito tutti insieme.”

MOTO-PRIX-ITA

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: