SBK Donigton, apoteosi Sykes: "Siamo in netta crescita"

Il britannico del Kawasaki Racing Team si mette dietro tutti gli avversari nelle due gare 'di casa' del Mondiale Superbike 2015.

hi_R06_Donington_Sykes_GB48820

Tom Sykes (Kawasaki racing Team) è stato l'assoluto mattatore del round di Donington del Mondiale Superbike, sesto appuntamento del calendario iridato 2015. Dopo aver firmato una strepitosa superpole-record nelle qualifiche di ieri, il forte pilota inglese non ha lasciato scampo agli avversari andando a cogliere due vittorie d'autorità ma comunque piuttosto diverse tra loro.

In Gara-1, Sykes è stato protagonista di un lungo duello con il compagno di box Jonathan Rea, leader del Mondiale, dal quale è uscito vincitore a 6 giri dalla fine quando il compagno, forse intimorito da un contatto, gli lasciava via libera verso la vittoria. In Gara-2 Rea usciva subito di scena dalla lotta per la vittoria a causa di un quasi high-side, con Sykes che poteva così involarsi indisturbato verso la sua terza 'doppietta' consecutiva sul tracciato amico.

tom sykes sbk vittoria

Dopo un weekend vissuto da vero e proprio dominatore, Tom Sykes non poteva che dichiararsi pienamente soddisfatto da quanto raccolto davanti ai suoi numerosi sostenitori:

"Non ci siamo fatti mancare niente questo fine settimana: due vittorie, pole position e il nuovo record sul giro. Dopo aver dovuto battagliare in Gara-1, in Gara-2 ho avuto un inizio di gara pulito e sono riuscito a essere un po' più veloce scendendo alla Craner e andando verso l'Old Hairpin, per prevenire eventuali sorpassi, e poi ce ne siamo andati. La moto è stata davvero ottima, permettendomi di fare qualche 1'27" già all'inizio. Quando ho visto che il mio vantaggio aumentava, ho dovuto fare attenzione a come gestire la gara."

hi_R06_Donington_Sykes_GB40202

In classifica generale, Sykes è ora 3° a quota 178 punti, a 102 lunghezze dal compagno di box ma ad una sola lunghezza dal secondo posto di Leon Haslam (Aprilia Racing Red Devils). Il suo campionato potrebbe ricominciare proprio da Donington, anche se il distacco da Rea rimane pesante:

"Sono davvero contento della nostra prestazione in gara perché Marcel, il mio capo meccanico, e tutti i ragazzi della mia crew hanno lavorato molto bene. E' bello aver vinto tutte le ultime sei gare qui a Donington, ma non c'è una vera ragione per questo. Siamo in netta crescita: ora riesco a fare un po' di più di quello che voglio con la moto, e si vede".

SBK Donigton, Sykes "soddisfatto" della superpole n°26

2015 jonathan rea kawaski

Questo pomeriggio, l'inglese Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha conquistato la Superpole per il round di Donington Park, sesto appuntamento del Mondiale Superbike 2015 (clicca qui per orari e copertura TV), sua seconda 'partenza al palo' stagionale dopo quella di Assen. Il veloce pilota britannico, ex-iridato, è apparso particolarmente in forma per tutto il weekend sulla sua fedele Kawasaki ZX-10R, ed il risultato di oggi lo propone inevitabilmente come uno dei favoriti per la gara di domani.

Il suo crono di 1:27.071, nuovo record dello storico tracciato delle East Midlans inglesi, gli ha permesso di precedere di 237 millesimi il compagno di box Jonathan Rea, ma a fine giornata Sykes ha dichiarato che avrebbe potuto fare ancora meglio.

"Abbiamo fatto alcuni buoni progressi. Abbiamo fatto dei piccoli passi avanti ad Aragon e Assen, più grandi a Imola, e poi ancora più grandi di nuovo qui, a Donington, quindi sono soddisfatto. Aggiudicarsi la Superpole è bello, avremo una buona posizione in griglia per domani. Sono molto impressionato dal mio tempo sul giro, anche se quando ho tagliato il traguardo ho visto 1'27.0 e mi sarei preso a calci perché avrebbe potuto essere un 1'26! La gomma da qualifica mi ha colto di sorpresa in alcune zone della pista, facendomi uscire di traiettoria, ma non si può essere troppo ingordi e io sono molto felice così. E anche il nostro set up da gara sembra accettabile."

2015 sbk jonathan rea

Quella di oggi davanti al pubblico amico è stata la pole position numero 26 in carriera per il 29enne di Huddersfield, un risultato che gli ha permesso di eguagliare un grandissimo del massimo campionato per derivate dalla serie:

"Adesso sono secondo insieme a Bayliss nella classifica delle Superpole, e questo è fantastico. Mi ritrovo tra delle leggende, dei grandissimi di tutti i tempi, personaggi che ammiravo quando ero ragazzino. Ringrazio Kawasaki e anche me stesso, perché siamo tornati veloci. Avevamo potuto vedere nella Superpole-1 che pochi piloti riuscivano a fare due giri con la gomma da qualifica. Nel mio secondo giro, in uscita curva, scivolava molto. Abbiamo sicuramente sfruttato il potenziale della nostra gomma da qualifica e sono contento di questo. Abbiamo fatto quello che dovevamo ma domani è un altro giorno: le previsioni del tempo cambiano continuamente, ma noi siamo comunque in una buona posizione. "

jonathan rea casco

  • shares
  • Mail