STK1000 Imola, Savadori: "Vittoria fantastica!"

Seconda vittoria stagionale in Superstock 1000 e 25 punti di vantaggio in classifica per il cesenate del team Aprilia Nuova M2 Racing: "Avevo un ottimo passo"

Aprilia_Savadori

La grande vittoria di Lorenzo Savadori (Aprilia Nuova M2 Racing) nel round di Imola ha sicuramente segnato un primo punto di svolta per l'edizione 2015 della FIM Cup Superstock 1000. Il forte pilota cesenate, che ha condotto la corsa dal secondo giro fino alla bandiera a scacchi, si ritrova infatti ora con ben 25 lunghezze di vantaggio in classifica sul secondo, il connazionale Roberto Tamburini (BMW MotoxRacing), confermandosi quale principale favorito per il titolo che lo scorso anno gli sfuggì per un soffio.

Con due vittorie (inclusa quella di Assen) e un secondo posto in tre gare e la competitività ormai acclarata dell'Aprilia RSV4 RF anche in Superstock, Savadori può sicuramente godersi il trionfo di Imola con una buona dose di ottimismo per il resto della stagione:

“Questa vittoria è stata fantastica! E’ una grandissima soddisfazione raggiungere l’obiettivo prefissato dopo un duro lavoro di squadra. Sono partito bene e alla prima tornata ero già secondo dietro al mio compagno di squadra Kevin. Avevo un ottimo passo e sono riuscito a dimostrarlo per gran parte della gara, poi all’ultimo giro ho amministrato il vantaggio. Questa è una pista molto difficile e tosta in cui il mio team ha capito bene quelle che erano le mie esigenze preparandomi una RSV4 RF che mi ha permesso di vincere!"

"Vorrei dedicare questa vittoria al papà di un mio carissimo amico che ci ha lasciati proprio questa settimana e sicuramente mi avrà aiutato a vincere. Grazie a tutto il team Nuova M2 Racing, ad Aprilia Racing e a tutti gli amici ed appassionati che sono arrivati qui ad Imola per tifare Aprilia e vedere questa meravigliosa gara”.

CaliaSavadori_gara

Il suo compagno di box Kevin Calia, imolese DOC e primo leader della corsa, è invece poi incappato in un 'lungo' con caduta alla variante bassa del tracciato romagnolo che lo hanno tagliato fuori troppo presto dalla lotta per le posizioni che contano. Risalito in sella, Calia è alla fine riuscito a coronare la sua rimonta con l'ultimo punticino iridato garantito dal 15° posto. Comprensibilmente, il 20enne di Castel San Pietro Terme si aspettava di regalare qualcosa di più al 'suo' pubblico:

“Dopo una partenza a bomba ero in testa alla gara. Sfortunatamente sono incappato in un lungo alla variante bassa e successivamente in una scivolata. Per fortuna non mi sono fatto nulla, ho alzato la moto e sono riuscito a ripartire. Da lì è partita la mia lenta rimonta che con una moto malconcia ma con un buon passo mi ha permesso di chiudere riuscendo ad andare a punti. E’ stato bello vedere tutti i miei amici arrivati qui per fare il tifo, eravamo veramente a posto e avrei potuto farli divertire! Continuerò ad allenarmi per cercare il riscatto già tra due settimane a Donington Park”.

Calia Savadori

  • shares
  • Mail