Tom Sykes: "Rea troppo forte a Imola"

Due secondi posti dietro al compagno di box per Sykes nelle prime gare in Italia del 2015: "Oggi era questo il nostro limite"

sykes imola 2015 sbk

In entrambe le gare del round di Imola del Mondiale Superbike, Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) si è dovuto accontentare della seconda posizione arrendendosi allo straripante compagno di squadra Jonathan Rea, autore dell'ennesima doppietta e ormai a distanza siderale in campionato.

Con i 40 punti collezionati ieri, Sykes è ora terzo in classifica generale con 128 punti, a 112 lunghezze da Rea, un divario che appare obbiettivamente difficile da recuperare alla luce della grandissima forma del nord-irlandese. Al termine della giornata lo stesso Sykes si è complimentato con Rea, concentrando poi la sua analisi sul proverbiale 'bicchiere mezzo pieno':

"Abbiamo fatto alcuni miglioramenti in questo round e di questo sono molto felice. Jonathan ha guidato molto bene in Gara-2 e così abbiamo creato un grande divario sui piloti dietro di noi. Alla fine ho dovuto accettare che questo era il nostro limite di oggi. Jonathan era davvero forte in alcune zone della pista e riusciva a prendersi un vantaggio, io ne recuperavo un po' in altre, ma alla fine oggi era la sua giornata."

"La cosa buona è che siamo migliorati rispetto alle uscite precedenti, e anche rispetto all'anno scorso, quindi penso che stiamo andando nella giusta direzione. Ci sono ancora alcune cose minori su cui lavorare, ma nel complesso abbiamo trovato delle soluzioni ai nostri limiti e a Donington, nel prossimo turno, dovremo continuare a lavorare. Abbiamo migliorato alcune piccole cose questo fine settimana, ma a questo livello le piccole cose possono fare una grande differenza. Vincere sarebbe stato meglio, ma sono soddisfatto."

  • shares
  • Mail