SBK Imola, Haslam: "Ho dolori ovunque"

L'inglese del team Aprilia Red Devils si lecca le ferite dopo la pesante batosta di Imola: "Sarò al 100% per Donington"

leon haslam

Brutta giornata per Leon Haslam nel round di Imola del Mondiale SBK. L'inglese del team Aprilia Racing Red Devils, apparso in dicoltà per tutto il weekend, ha infatti portato a a casa solamente un quinto posto in Gara-1, uscendo presto di scena in Gara-2 a causa di una caduta. Trasportato al Centro Medico del circuito romagnolo, gli esami radiologici non hanno comunque evidenziato fratture per il britannico, ma saranno comunque effettuati ulteriori accertamenti per escludere ogni complicazione in vista del prossimo round di Donington Park, in programma il weekend del 24 Maggio.

Al misero bottino di punti si aggiunge inoltre l'ennesima 'doppietta' dell'amico-rivale Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che per effetto dei risultati odierni si ritrova ora con un vantaggio di ben 87 punti su Haslam. Aver conservato il secondo posto della classifica iridata è comunque una magra consolazione per il britannico dell'Aprilia:

"Un giorno difficile per me. In Gara-1 ho ottenuto il miglior risultato possibile. In Gara-2 faticavo in staccata, sono anche andato largo un paio di volte trovandomi dietro a Van Der Mark e Jordi. Poi ho trovato un buon ritmo, ma proprio mentre stavo recuperando ho fatto un brutto high-side alla curva 3. Ora ho dolori ovunque, ma pensando alla caduta mi ritengo fortunato e credo che sarò al 100% per Donington”.

haslam

SBK Imola, Haslam 5°: "La RSV4 può crescere"

leon haslam

La prima giornata di prove libere per il round di Imola è stata piuttosto difficoltosa per Leon Haslam (Aprilia Racing Red Devils), che in entrambe le sessioni si è ritrovato a dover rincorrere le Ducati e le Kawasaki ufficiali chiudendo entrambi i turni in quinta posizione alle loro spalle (1'48.054 il suo miglior crono nelle FP2).

L'inglese, secondo nel Mondiale a 50 punti da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), avrebbe lavorato principalmente in ottica gara, ma il distacco di circa 7 decimi dal miglior crono registrati sia nelle FP1 che nelle FP2 suonano come un campanello d'allarme in vista della Superpole di domani, dove la concorrenza di Rea, Sykes, Giugliano e Davies appare decisamente agguerrita. Al termine del venerdì di Imola, Haslam si è comunque dichiarato piuttosto ottimista:

"Stamattina abbiamo fatto una buona sessione, girando tanto con la stessa gomma. Nel pomeriggio abbiamo fatto meno giri, ma siamo riusciti comunque a provare molte cose. Credo che con una notte a disposizione per analizzare i dati raccolti oggi potremo trovare la strada giusta da seguire domani. La mia sensazione è di non essere troppo lontano, allo stesso tempo credo ci sia ancora un buon margine di crescita per la nostra RSV4 RF qui ad Imola”.

SBK, Haslam: "Imola pista difficile"

leon haslam

Quinto appuntamento stagionale del Modiale Superbike 2015 questo weekend a Imola (clicca qui per orari e copertura TV) e prima apparizione su suolo italiano per il team Aprilia Racing Red Devils, da quest'anno scuderia 'di punta' della casa di Noale nel masssimo campionato per 'derivate dalla serie'.

L'inglese Leon Haslam, principale pilota del team, si presenterà all'appuntamento con l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari con in dote il secondo posto nella classifica del Mondiale ed il suo obiettivo sarà quello di ridurre il già consistente distacco in classifica - 50 punti - dallo stratosferico Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) di questo inizio stagione.

Gap in classifica a parte, i risultati di questa prima parte di stagione sono stati sicuramente incoraggianti per Haslam, al suo primo anno sulla RSV4 campione in carica, ed il britannico spera di poter continuare il suo momento positivo anche in riva al Santerno:

“Non vedo l’ora di tornare in pista di nuovo ad Imola. E' sempre una pista difficile ma mi piace molto. L’atmosfera creata dagli appassionati italiani e la storia del circuito mi fanno sempre venire la pelle d’oca! So che il team ha lavorato tanto nelle ultime settimane, sono impaziente di risalire in moto”.

haslam leon

  • shares
  • Mail