SBK Imola, Rea in trionfo: "Mi godo il momento"

Il leader del Mondiale Superbike centra la 3a doppieta del 2015 e sbaraglia la concorrenza nel 5° round stagionale.

Ormai, dopo la doppietta di Imola di oggi (terza stagionale) sono rimasti pochi dubbi: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) e la sua Ninja ZX-10R sono gli indiscussi dominatori del Mondiale SBK 2015, una superiorità ormai tangibile che vede il nord-irlandese lasciare l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari con oltre 80 punti di vantaggio su tutta la concorrenza.

Gara-1, 'spezzata in due' dalla bandiera rossa per l'incidente di David Salom (Kawasaki Pedercini), ha visto Rea vincere un furibondo duello con il compagno Tom Sykes nella 'gara-sprint' di 6 giri, mentre in Gara-2 il leader del Mondiale si è sbarazzato del team-mate con una progressione irresistibile che alla fine ha sfiancato il rivale, tagliando il traguardo con un comodo vantaggio di oltre 4".

Con 8 vittorie e 2 secondi posti nelle 10 gare sin qui disputate, Rea appare ormai lanciatissimo verso il suo primo titolo mondiale in Superbike, anche se è passato solo un terzo di campionato campionato. Queste le parole di Rea dopo la sua trionfale domenica in Romagna:

"Questo è stato un fine settimana incredibile e non so davvero cosa dire, perché questo tipo di risultati non mi erano mai capitati prima. Mi sto solo godendo il momento. La chiave per il fine settimana era lavorare sodo con Paolo e Pere sia il venerdì che il sabato per assicurarci di avere un pacchetto competitivo. Onestamente, ero un po' preoccupato per la prima gara ridotta a sei giri perché non avevamo un set-up efficace per l'inizio della gara, ma siamo stati capaci di vincere. In Gara-2 volevo controllare il vantaggio e [il mio meccanico] Arturo mi stava dando ottime segnalazioni dalla pit-lane. Quando il gap è arrivato a un secondo, ho pensato: 'vai avanti senza fare errori'."

Jonathan Rea: "Felice di arrivare a Imola"

jonathan rea kawasaki 2015

Anche se non fosse stato l'attuale leader del Mondiale SBK, Jonathan Rea sarebbe stato comunque uno dei piloti favoriti per il round di Imola di questo fine settimana (clicca qui per orari e copertura TV). Il tracciato dell'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari e infatti sempre stato uno dei più graditi al fuoriclasse nord-irlandese, e la più recente dimostrazione a riguardò è la strepitosa doppietta da lui centrata nel 2014, quando era ancora alle dipendenze del team Honda Ten Kate.

Passato in inverno al Kawasaki Racing Team, Rea ha trovato subito il giusto feeling con la sua nuova ZX-10R rendendosi protagonista di un avvio di campionato semplicemente strepitoso, con 6 vittorie e 2 secondi posti nelle 8 gare sin qui disputate (ultima in ordine di tempo la 'doppietta' di Assen).

2015 Jonathan Rea

Con un ruolino di marcia così impressionante, il britannico è ovviamente diventato anche il candidato numero uno per il titolo WSBK 2015, ma, in vista dell'appuntamento iridato in riva al Santerno, Rea non sembra assolutamente intenzionato a fare calcoli:

"Non vedo l'ora di correre a Imola perché è una pista che mi piace molto, davvero tecnica. Girarci richiede tanta concentrazione e ci sono molte aree in cui è possibile recuperare il tempo perduto utilizzando diverse tecniche, soprattutto alla Piratella e alle Acque Minerali. A me piace andare in Italia in generale, ma è bello andare su una pista dove sono andato molto bene lo scorso anno e anche prima."

"E' il primo round in Italia quest'anno, e io sono felicissimo di andarci. Non ho lavorato con il mio capo meccanico Pere Riba per un po' di tempo, ma comunque abbiamo già raggiunto una buona intesa. Questo fine settimana lavoreremo su diverse soluzioni per assicurarsi di essere forti anche per le gare successive. Sarà un altro week-end difficile perché a Imola ci sono sempre gare combattute."

wsbk 2015 Assen_Rea

  • shares
  • Mail